rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Politica

“Il Movimento 5 stelle ha preso in giro gli italiani”

Dai social arriva il duro attacco di Michele Anzaldi, deputato del Pd: “Avevano promesso 780/1.630 euro mensili a 9 milioni di persone, adesso si tirano indietro”

Lega e Movimento 5 Stelle continuano il 'tira e molla' su chi governerà e in quale modo, ma un tema su tutti sembra dividere le due fazioni: il reddito di cittadinanza. La misura contro la povertà, cavallo di battaglia dei pentastellati in campagna elettorale, continua a tenere banco e a far discutere. Dopo alcuni timidi segnali di apertura lanciati da Salvini, ci ha pensato il nuovo capogruppo leghista Giancarlo Giorgetti a chiudere ogni porta. Ma se per la Castelli (M5s), il reddito di cittadinanza è una priorità, non la pensa allo stesso modo Michele Anzaldi, deputato del Partito Democratico, che su Twitter ha lanciato un forte attacco contro i grillini e la loro proposta: “Hanno preso in giro milioni di elettori e continuano: M5s ha fatto credere che avrebbero dato un reddito di almeno 780/1.630 euro mensili a 9 milioni di persone, ora tirano fuori distinzioni da azzeccagarbugli. Reddito di cittadinanza non è universale? Perché lo dicono solo ora?”.

Bankitalia: "Reddito di cittadinanza è molto generoso"

Il post su Twitter di Anzaldi fa eco ad un altro commento rilasciato qualche ora prima attraverso il suo profilo Facebook, in cui il deputato Pd  aveva già attaccato il reddito di cittadinanza, prendendo spunto da una dichiarazione di Bonafede: “ Dopo cinque anni di propaganda in tutte le trasmissioni tv, a tutte le ore e a reti unificate, ora i cinquestelle dicono che si erano sbagliati, che il reddito di cittadinanza per tutti era una bufala, che è “irrealizzabile”. Non è uno scherzo, è quello che ha dichiarato senza vergogna Bonafede, il braccio destro di Di Maio, a Radio24. Siamo oltre qualsiasi abuso della credulità popolare! Davvero pensano che gli italiani siano “rincoglioniti”, come ha detto Di Battista? I conti non potevano farli prima delle elezioni?”.

“Il dolore di tanti cittadini  che ci hanno creduto, che hanno fatto le file ai Caf per chiedere informazioni, è stato usato senza alcuno scrupolo. Ora, due settimane dopo il voto – conclude Anzaldi sui social - dicono che la proposta di Beppe Grillo di un reddito universale per disoccupati, pensionati, famiglie numerose in difficoltà è “irrealizzabile”. Per anni hanno promesso soldi, illudendo le persone e speculando sulla pelle di chi non ce la fa. Passata la festa, gabbato lo santo. Vergogna”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il Movimento 5 stelle ha preso in giro gli italiani”

Today è in caricamento