Il Governo approva la manovra anti-infrazione, congelati i risparmi di Rdc e quota 100

Un tesoretto "da portare" a Bruxelles: il consiglio dei ministri ha approvato l'assestamento di bilancio per destinare i risparmi di reddito di cittadinanza e quota 100 alla riduzione del deficit

Il ministro delle Infrastutture Danilo Toninelli arriva a Palazzo Chigi per la riunione del Consiglio dei ministri, Roma 1 luglio 2019. ANSA/GIUSEPPE LAMI

Il consiglio dei ministri ha approvato l'assestamento di bilancio, ovvero il documento che dovrebbe mettere nero su bianco il tesoretto da portare a Bruxelles per evitare la procedura di infrazione sul debito. Secondo quanto si apprende il provvedimento servirà a destinare i risparmi di reddito di cittadinanza e quota 100 alla riduzione del deficit: un tesoretto da 1,5 miliardi di euro.

Fonti del governo riferiscono come grazie al tesoretto il deficit-Pil 2019 è stato rivisto al ribasso tornando al target faticosamente concordato con la Ue a dicembre (2,04%) rispetto al 2,4% previsto dalle ultime stime.

Proprio in occasione del vertice di governo a palazzo Chigi si è assistito ad una nuova "scaramuccia" tra gli alleati di Governo con Matteo Salvini che ha lasciato la riunione in anticipo lamentando l'assenza dell'altro vicepremier Luigi Di Maio che pochi minuti prima aveva affidato ai social parole di fuoco contro l'alleato lamendanto il mancato appoggio della Lega sulla revoca delle concessioni ad Autostrade.

A quanto si apprende da fonti di governo, il ministro dell'Interno avrebbe lasciato la riunione in anticipo "incazzato per le dichiarazioni di Di Maio che lo ho ha attaccato sulla questione Benetton senza poi venire in Consiglio", come spiegano le stesse fonti. Interpellato dall'AdnKronos il leader della Lega taglia corto: dell'assenza di Di Maio "non ne sapevo nulla".

Conti pubblici, l'Italia respira

In merito agli interventi di finanza pubblica Salvini si è limitato a riferire i propri cavalli di battaglia, ovvero quello di abbassare le tasse e aumentare gli investimenti "unica via per ridurre il debito". 

"La Lega non accetta nessuna ipotesi di tagli alla sanità, alla scuola o agli aiuti a famiglie e imprese".

Intanto, contestualmente ai rincuoranti dati dell'Istat sul lavoro pubblicati oggi altre due buone notizie: sono scesi i rendimenti dei titoli di stato - e contestualmente lo spread - sull'onda della maggiore fiducia che si respira sui mercati internazionali dopo il G20 di Osaka e la stretta di mano tra il presidente Usa Trump e l'omologo cinese Xi Jinping. Inoltre il ministero dell'economia ha fatto sapere che nel mese di giugno 2019 il saldo del settore statale si è chiuso con un fabbisogno di 800 milioni, in diminuzione di circa due miliardi e mezzo rispetto allo scorso anno. Il fabbisogno del primo semestre dell’anno in corso presenta un valore pari a 33.374 milioni, in riduzione di circa 7.900 milioni rispetto a quello registrato nel periodo gennaio-giugno 2018. 

Un risultato positivo grazie anche all'aumento degli incassi fiscali e il versamento dell’ulteriore dividendo da parte della Cassa Depositi e Prestiti per 805 milioni. Contestualmento lo Stato è costato 800 milioni in meno grazie ai "minori prelevamenti dai conti di tesoreria intestati agli Enti territoriali e a una minore spesa per interessi sui titoli di Stato".

Sea Watch, chiesta la convalida dell'arresto di Carola Rackete

Nel frattempo tiene banco il caso Sea Watch: è terminata, dopo circa tre ore di interrogatorio, l'udienza di convalida del fermo della comandante della nave Sea watch Carola Rackete. Il giudice per le indagini preliminari Alessandra Vella si è riservata la decisione: entro domani è atteso il verdetto, ovvero se convalidare l'arresto o scarcerare la giovane.

La Procura di Agrigento aveva chiesto la convalida dell'arresto e il divieto di dimora nella provincia di Agrigento per i reati 1100 del codice della navigazione, cioè resistenza a nave da guerra, e l'articolo 337 del codice penale, cioè resistenza a pubblico ufficiale. Per l'accusa l'impatto della nave Sea watch con la vedetta della Gdf è stato volontario: "La manovra effettuata con i motori laterali della Sea Watch che ha prodotto lo schiacciamento della motovedetta della Guardia di finanza verso la banchina".

"Procura verificherà se Libia è porto sicuro"

Contestualmente il Procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio ha annunciato che la Procura siciliana verificherà se "i porti della Libia possono ritenersi sicuri o meno" e se "la zona Sar libica è efficacemente presidiata dalle autorità della guardia costiera libica".

Verifiche saranno effettuate nell'inchiesta separata per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina nei confronti di Carola Rackete. "Andremo a verificare le concrete modalità del salvataggio cioè a dire se vi sono stati contatti tra i trafficanti di esseri umani e la Sea Watch, se il contatto è avvenuto in modo fortuito o ricercato - ha detto ancora Patronaggio- Tutta una serie di elementi che servono a verificare se si è trattato di un'azione di salvataggio in mare oppure un'azione concertata".

Sea watch, Carola si è assunta la responsabilità di entrare in porto

"Carola Rackete è una donna molto decisa" ha detto l'avvocato Alessandro Gamberini, all'uscita dell'udienza di convalida del fermo. "Si è assunta la responsabilità di entrare in porto perché lo staff medico le aveva detto che la situazione stava peggiorando a bordo".

Il vicepremier Matteo Salvini commenta su twitter: "Da giustizia mi aspetto pene severe per chi ha attentato alla vita di militari italiani e ha ignorato ripetutamente le nostre leggi. Dagli altri Paesi europei, Germania e Francia in primis, mi aspetto silenzio e rispetto.

"Siamo comunque pronti a espellere la fuorilegge tedesca."

Germania in pressing per liberare Carola Rackete

Nel frattempo anche l'Onu interviene sulla vicenda Sea Watch e l'arresto della capitana Carola Rackete, affermando, attraverso un portavoce, che "il salvataggio in mare è da molto tempo un imperativo umanitario" ed "è anche un obbligo in base al diritto internazionale". "Nessuna nave o comandante dovrebbero rischiare di essere multati per essere andati in aiuto di imbarcazioni in difficoltà, dove era imminente la perdita di vite umane" spiega Stephane Dujarric, portavoce del segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Bollo auto, due novità importanti in arrivo dal 1° gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: estratto il 5+1 da mezzo milione. I numeri di martedì 3 dicembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Scoperto "esercito" di badanti evasori totali: alcuni prendevano pure la disoccupazione

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento