rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Doccia fredda

Bocciato il referendum sull'eutanasia

La Corte ha ritenuto inammissibile il quesito che prevedeva l'eliminazione della norma sull'omicidio del consenziente

Bocciato il referendum sull'eutanasia, che era al vaglio della Corte Costituzionale insieme agli altri quesiti referendari su giustizia e cannabis. La Corte costituzionale si è riunita oggi in camera di consiglio per discutere sull'ammissibilità dell'abrogazione parziale dell'articolo 579 del Codice penale, cioè l'omicidio del consenziente). La sentenza deve essere depositata, ma intanto l'Ufficio comunicazione e stampa fa sapere che la Corte ha ritenuto inammissibile il quesito. Il motivo? A seguito dell'abrogazione, ancorché parziale, della norma sull'omicidio del consenziente, cui il quesito mira, non sarebbe preservata la tutela minima costituzionalmente necessaria della vita umana, in generale, e con particolare riferimento alle persone deboli e vulnerabili. Per il deposito della sentenza bisognerà attendere qualche giorno. 

I quesiti sul fine vita hanno aperto i lavori, seguiti da quelli sul cannabis legale. Poi è stata la volta dei sei quesiti sulla giustizia, il cui dibattito è partito dalla richiesta di abrogazione dell'incandidabilità per i politici condannati, prevista dalla legge Severino. Dunque nelle prossime pra è su questi temi che si attenderanno le nuove decisioni sempre della Corte Costituzionale. 

Referendum eutanasia bocciato: le reazioni 

"Questa per noi è na brutta notizia. - ha detto subito dopo Marco Cappato - È una brutta notizia per coloro che subiscono e dovranno subire ancora più a lungo. Una brutta notizia per la democrazia. Sull'eutanasia proseguiremo con altri strumenti, abbiamo altri strumenti. Come con Piergiorgio Welby e Dj Fabio. Andremo avanti con disobbedienza civile, faremo ricorsi. Eutanasia legale contro eutanasia clandestina".

Arriva anche reazione è della senatrice dell'Udc Paola Binetti, che esprime soddisfazione: "La Corte Costituzionale ha dichiarato inammissibile il referendum sull’omicidio del consenziente. Esprimo estrema soddisfazione. È passata la nostra linea: sulla vita non si vota. Mi auguro adesso che la Camera agisca coerentemente con le decisioni prese dalla Corte". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bocciato il referendum sull'eutanasia

Today è in caricamento