Mercoledì, 12 Maggio 2021

Regione Sicilia, i Centristi escono dalla Giunta: si apre la crisi di governo

L'addio arriva dopo il durissimo scontro tra il governatore Crocetta e l'assessore Pistorio, che in alcune intercettazioni ha usato termini scurrili nei confronti dell'ex sindaco di Gela

Rosario Crocetta

I centristi sono fuori dal governo regionale siciliano guidato da Rosario Crocetta. Lo strappo definitivo, come racconta PalermoToday, è arrivato con una nota ufficiale del partito. "I Centristi - si legge - ritengono che Rosario Crocetta non possa essere ricandidato alla presidenza della Regione e, pertanto, appare corretto nei suoi confronti e nei confronti dei siciliani non continuare l'esperienza di un governo presieduto da chi non potrà guidarci nella prossima campagna elettorale".

I centristi di D'Alia invitano così "gli assessori regionali a dimettersi e invitano il segretario regionale Adriano Frinchi e il capogruppo all'Ars Marco Forzese ad avviare, dalla prossima settimana, le consultazioni con il Partito democratico per fissare i punti del programma della prossima legislatura e individuare il prossimo candidato governatore della Regione".

Tradotto significa che gli assessori Giovanni Pistorio e Carmencita Mangano dovrebbero quanto prima lasciare le poltrone in Giunta, che gli equilibri a Palazzo d'Orleans sono sempre più precari e che si profila un'agguerrita campagna per le elezioni regionali. L'addio dei Centristi arriva dopo il durissimo scontro tra Pistorio e il governatore. "Troppo gravi" le parole pronunciate dal responsabile delle Infrastrutture e intercettate dagli inquirenti nell'ambito dell'inchiesta "Mare Monstrum". Da Pistorio parole pesanti contro Crocetta. Quest'ultimo, per tutta risposta, lo ha definito "omofobo e traditore politico" e lo ha invitato a rimettere il mandato. Richiesta respinta, almeno finora.

La notizia e gli aggiornamenti su PalermoToday

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Sicilia, i Centristi escono dalla Giunta: si apre la crisi di governo

Today è in caricamento