rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Fondi Pdl

Fondi Pdl, la presidente Polverini pensa alle dimissioni

Lo scandalo Fiorito ha ormai aperto una crisi insanabile nei corridoi della Regione Lazio. La governatrice ha ormai maturato la decisione di dimettersi e avrebbe già avvertito i suoi assessori. Attesa per la conferenza stampa in cui certificherà lo scioglimento della Giunta

La presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, sta per annunciare le sue dimissioni. A confermarlo sono fonti parlamentari del Pdl, che spiega come i vertici locali del partito stiano tentando di dissuadere la governatrice dal lasciare l'incarico.

"Polverini ha già comunicato ai suoi assessori la decisione".

Sono proprio le ragioni di queste dimissioni a tener banco nell'interno della maggioranza. Il dubbio è chiaro: la Polverini sta pensando di lasciare a causa delle guerre intestine al Pdl laziale che rendono ormai impossibile governare o la questione Fiorito sta assumendo proporzioni ancora maggiori? Lo scandalo, infatti, come ha promesso l'ex capogruppo Pdl in regione, non riguarderebbe solo Fiorito "ma tutto i consiglieri del Pdl".

L'attesa è tutta per la conferenza stampa che la governatrice dovrebbe tenere nel tardo pomeriggio in Regione.

In mattinata la governatrice Renata Polverini aveva dato l'ultimatum: o lo scandalo si chiarisce oggi o si va al voto. "Mi auguro che i consiglieri la smettano con questo atteggiamento che sta diventando ridicolo per tutti; ho molto alto il senso del ridicolo, e credo di averlo già oltrepassato. O questa storia finisce oggi o finisce comunque, perché la faccio finire io. Sono stanca, molto stanca", ha aggiunto.

Una giornata di tensioni e riunioni a catena nel Pdl per cercare di affrontare il nodo dello scandalo.

Già prima di pranzo, alla Camera, ci sono stati diversi incontri con i vertici parlamentari del partito. E il tema è stato sottoposto anche all'attenzione di Silvio Berlusconi, che è in contatto sia con il segretario Angelino Alfano che con Denis Verdini. Resta sul tavolo l'ipotesi di una "scissione" degli ex An, argomento principale a palazzo Grazioli, nel vertice con Berlusconi e Ignazio La Russa, Maurizio Gasparri e Giorgia Meloni.

E mentre lui, er Batman, si è detto tranquillissimo prima di cominciare l'interrogatorio con i pm, Renata Polverini chiede un appuntamento al ministro Cancellieri. "Sto chiedendo un appuntamento al Ministro Cancellieri per capire, nel caso in cui si proceda in questo disastro, quali siano i tempi e le condizioni per andare al voto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondi Pdl, la presidente Polverini pensa alle dimissioni

Today è in caricamento