rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Politica Italia

"Renzi schiavo della sua claque": tutti gli uomini dell'(ex) presidente nella war room per le elezioni

"Già abbiamo pagato caro l'alleanza con Verdini e Alfano, Matteo non ripetere l'errore. Vai da solo". Farinetti & Co. hanno convinto il segretario "dem": oggi inizia la campagna elettorale, a Roma una squadra di tecnici dell'immagine è già pronta alle elezioni

Un team a disposizione di Matteo Renzi che l'ex presidente del Consiglio "può accendere e spegnere a piacimento". E' a Roma negli uffici di una nota casa di produzione che si tengono le riunioni segretissime del "giglio magico". Qui una squadra di tecnici dell'immagine provenienti dal mondo della produzione televisiva, con contratti spot, vengono chiamati da colei che tiene in mano il gioco della comunicazione: lei è Simona Ercolani, autrice tv di successo, amministratrice delegata della "Stand By me" che lei stessa ha fondato nel 2010, fedelissima dell'ex premier, folgorata insieme al marito, il giornalista Fabrizio Rondolino, sulla via della Leopolda, di cui nel 2015 è stata regista nella sesta edizione, oltre che consulente del Governo Renzi.

Occhettiana prima, dalemiana poi, sempre in concomitanza con gli "alti" della carriera per poi allontanarsene quando le stelle si rivelavano cadenti, Simona Ercolani è il braccio armato della rivoluzione renziana tanto da aver prodotto un cine-giornale sulle "Storie dall'Italia che cambia" per la comunicazione web del Pd.

Ora che la politica ha imposto un giro fuori dal palazzo al rottamatore venuto da Pontassieve, nell'entourage renziano c'è agitazione. Chi della politica dell'antipolitica ha fatto il proprio carro per diventare "influencer" del Governo batte i piedi per poter rimettere le mani su Palazzo Chigi.

C'è chi giura che in verità nella casa di Pontassieve Matteo Renzi ci volesse davvero restare, ma i vari Farinetti & Co. abbiano usato tutte le arti per rinvigorire l'attuale segretario "dem". Anzi, sono terrorizzati dal perdere il proprio peso "sull'astro nascente della politica italiaca", tanto da guardare di malocchio chi invece sta lavorando ad un accordo per una coalizione ampia con i moderati.

"Già abbiamo pagato caro l'alleanza con Verdini e Alfano, Matteo non ripetere l'errore. Vai da solo, gli italiani sono con te". Le claque sono all'opera: l'ubriacatura da incoraggiamenti sospinge l'ex sindaco d'Italia a sottoporsi al primo bagno di folla. Oggi a Rimini, poi domani si riparte. Perché la "situation room" a Roma Prati è già pronta: tutti convocati, si torna in campo. La campagna elettorale è già iniziata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Renzi schiavo della sua claque": tutti gli uomini dell'(ex) presidente nella war room per le elezioni

Today è in caricamento