rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Crisi economica

"Una settimana di ferie in meno per tutti per uscire dalla crisi"

Secondo il sottosegretario all'Economia, Polillo, "per far ripartire l'economia serve uno choc". E il rimedio sarebbe ridurre ad una sola settimana le vacanze "per aumentare la produttività". E "una parte del sindacato sarebbe d'accordo"

La crisi colpa delle ferie? A quanto pare, si. "Non ci sono altre strade: per far ripartire l'economia nel breve periodo serve uno "choc"". Ad affermarlo il sottosegretario all'Economia, Gianfranco Polillo, il quale torna a proporre l'idea che gli italiani rinuncino ad una settimana di vacanze per aumentare la produttività.

Non solo, Polillo aggiunge che una parte del sindacato è d'accordo e che all'interno di tutti i sindacati "compresa la Cgil" c'è chi sta ragionando sul tema.



"Nel brevissimo periodo per aumentare la produttività credo che la riflessione da fare è che lo choc può venire da un aumento dell'input di lavoro senza variazioni di costo. Se noi rinunciassimo ad una settimana di vacanze - ha detto - avremmo un impatto sul Pil immediato di circa 1 punto".



Polillo ha sottolineato che "anche i sindacati non sono contrari, almeno la parte più avveduta del sindacato sta riflettendo per conto suo e all'interno di tutti i sindacati, compresa la Cgil, ci sono settori illuminati e riformistiche ragionano in termini di interessi generali"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una settimana di ferie in meno per tutti per uscire dalla crisi"

Today è in caricamento