rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Politica

Camera, bocciati emendamenti per stop a finanziamento dei partiti

Il Pd, l'Udc e gran parte del Pdl respingono gli emendamenti della Lega Nord e del Pdl stesso per abrogare il finanziamento pubblico delle forze politiche. Approvata invece riduzione del 50% del contributo

Tutti bocciati nell'Aula della Camera gli emendamenti alla riforma dei partiti che puntavano ad abrogare il finanziamento a favore delle forze politiche. L'assemblea ha respinto gli emendamenti presentati da parlamenti del Pdl e della Lega Nord. A votare contro l'abrogazione dei rimborsi sono stati gran parte del Pdl stesso, il Pd e l'Udc. Ergo, la maggioranza politica che sostiene Mario Monti. A favore, invece, Lega Nord, Idv, Radicali, Noisud. Astenuti i deputati finiani di Fli.

Approvato art.1 - Con 372 sì, 97 no e 17 astenuti la Camera ha invece approvato il primo articolo della proposta di legge sulla riforma dei partiti che dimezza i contributi del finanziamento pubblico. Contrari Lega Nord, Idv, Radicali, Noi Sud.

Il commento leghista - "Passando dalle parole ai voti in Parlamento, è ormai chiaro a tutti chi bluffa e chi fa sul serio. La Lega Nord è l'unico movimento che vuole abolire totalmente il finanziamento pubblico ai partiti. La demagogia della maggioranza Pdl, Pd, Terzo polo è stata smascherata.

Scontro Giacchetti-Maroni - A caratterizzare la giornata alla Camera, lo scontro tra Roberto Giacchetti del Pd e Roberto Maroni della Lega. Giacchetti, autore di un emendamento alla legge sulla riforma dei partiti ha attaccato la Lega riferendosi alle vicende giudiziarie che hanno travolto il Carroccio: "C'è chi ha preso doppie razioni. La Lega oggi deve tacere". Piccata la risposta di Maroni che ha iniziato ad urlare "bravo! Bravo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camera, bocciati emendamenti per stop a finanziamento dei partiti

Today è in caricamento