rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Politica

Riforma del lavoro: l'art.18 e il rito abbreviato per le controversie sui licenziamenti

Approvati anche gli ultimi emendamenti della Riforma del Lavoro varata dal Ministro Elsa Fornero. Ora il testo passa in aula.Ecco come cambiano l'articolo 18 e i processi per le controversie sui licenziamenti

Oggi si è concluso l'esame in Commissione al Senato anche degli ultimi emendamenti della Riforma del Lavoro varata dal Ministro Elsa Fornero. Adesso il testo passerà in aula dove non è escluso che il governo scelga di porre la fiducia. Ecco come cambiano l'articolo 18 e i processi per le controversie sui licenziamenti.

L'articolo 18. Fino ad oggi questa parte dello Statuto dei lavoratori ha imposto il reintegro, nelle aziende con più di 15 dipendenti, per coloro che sono stati licenziati illegittimamente, ovvero senza «giusta causa o giustificato motivo». Con l’approvazione della riforma è stata invece introdotta la possibilità del risarcimento. Sarà il giudice a decidere tra reintegro nel posto di lavoro o indennizzo nei casi di licenziamenti per motivi disciplinari. Non cambia nulla invece per i licenziamenti discriminatori.

Per cercare di non intasare ulteriormente le aule dei tribunali italiani la riforma introduce il rito giudiziario abbreviato per le controversie sui licenziamenti: la prima udienza deve essere fissata entro 40 giorni dal ricorso e le eventuali fasi successive si devono concludere entro 30-60 giorni. Infine, si prescrive che tutti i tribunali devono riservare alcuni giorni della settimana alle udienze sui licenziamenti. Si tratterebbe di una interessante e utile novità se non fosse che il Consiglio superiore della magistratura ha approvato all'unanimità un parere richiesto dal ministro della Giustizia con il quale ha fatto sapere che non è possibile mettere in pratica il rito abbreviato perché c’è carenza di personale e risorse.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riforma del lavoro: l'art.18 e il rito abbreviato per le controversie sui licenziamenti

Today è in caricamento