rotate-mobile
Giovedì, 30 Giugno 2022
Il punto / Francia

Macron perde la maggioranza nel nuovo Parlamento francese

I Repubblicani ago della bilancia nel nuovo parlamento francese: il presidente francese, rieletto in aprile per un secondo mandato, avrà difficoltà ad attuare il suo programma di riforme nei prossimi cinque anni, non avendo in parlamento la maggioranza necessaria.

Il Ministero dell'Interno francesce ha pubblicato i risultati definitivi del secondo turno delle elezioni legislative che si sono concluse ieri, al termine di una serata elettorale che ha visto la maggioranza presidenziale Ensemble! di Emmanuel Macron vincere le elezioni aggiudicandosi 245 deputati nell'Assemblea nazionale. Tuttavia per il presidente francese le elezioni rappresentano la perdita della maggioranza assoluto in parlamento a scapito dell'alleanza di sinistra Nupes di Jean-Luc Mélenchon e della destra dell Rassemblement national di Marine Le Pen. Nupes ottiene 131 seggi; Rassemblement 89 deputati; i Repubblicani 61; nessun deputato di estrema destra (Reconquête!).

Ci vorrà molta fantasia per governare la Francia con Macron che perde la maggioranza assoluta, la sinistra unita che ritorna secondo partito e lo storico punteggio della destra di Le Pen che ottiene oltre 15 volte gli attuali deputati. Si apre per la Francia un delicato periodo di trattative a tutti i livelli per suggellare alleanze, rimpasto di governo e negoziare posizioni di responsabilità nella nuova Assemblea. Emmanuel Macron, che aveva esortato i francesi a dargli "una maggioranza forte e netta", si ritrova indebolito solo due mesi dopo la sua rielezione.

elezioni francia-2

Il tasso di astensione al secondo turno è stato del 53,77%, in aumento rispetto al primo turno (52,49%), secondo i dati del ministero dell'Interno. Il tasso di partecipazione è del 46,23% contro il 42,64% del 2017 e il 55,4% del 2012.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Macron perde la maggioranza nel nuovo Parlamento francese

Today è in caricamento