Giovedì, 25 Febbraio 2021

Elezioni regionali: Giani prende il largo, la Toscana resta rossa

Ormai certa la vittoria del candidato di centrosinistra. Nardella: "Salvini ha preso una brutta sberla"

Al centro Eugenio Giani, il nuovo governatore della Toscana

Il centrodestra non riesce nell'impresa di espugnare la Toscana. Dopo il tentativo andato a vuoto in Emilia Romagna, la sconfitta ormai certa di Susanna Ceccardi è un boccone amaro da digerire per Matteo Salvini che nella vittoria ci sperava. Eugenio Giani, candidato del centrosinistra, ha staccato nettamente la sfidante Susanna Ceccardi sostenuta dalla Lega e dalle altre liste di centrodestra. Un risultato mai veramente in discussione: già dagli exit poll del resto si era capito che la forbice tra i due candidati governatori era troppo ampia per essere colmata.

Giani: "Uno dei giorni più belli della mia vita"

"Sicuramente uno dei giorni più belli della mia vita". Così Eugenio Giani ha commentato i risultati delle elezioni in Toscana, parlando dalla sede del suo comitato elettorale, dove è arrivato accompagnato dal presidente dell'Emilia Romagna, Stefano Bonaccini. "Sono commosso ma felice - ha aggiunto -, perché questo è un risultato in cui ha vinto la Toscana. I toscani hanno votato per la Toscana e io mi sento orgoglioso di poter esprimere quel sentimento e quella passione".  "I dati reali mi danno sopra del 6% rispetto alla candidata del centrodestra, con risultati bellissimi in molte città, come Siena, Prato, Livorno, Pisa e Pistoia". 

"Sono un iscritto al Pd e rivendico questo con orgoglio" ha detto ancora Giani. "Nicola Zingaretti mi ha seguito da quando sono stato indicato dalla direzione del Pd per la candidatura e mi sono sempre sentito supportato e sostenuto". 

Nardella: "Salvini ha preso una sberla"

"Lo sconfitto di queste elezioni è Salvini: ha preso una brutta sberla dopo quella in Emilia Romagna. Zaia ha vinto per meriti prevalentemente suoi". Lo ha detto il sindaco di Firenze, Dario Nardella, parlando con i giornalisti al comitato elettorale Eugenio Giani. Oltre che per la Toscana sono "felice per i successi in Puglia e Camopania. Non vedo l'ora di abbracciare Giani. Il Pd toscano si conferma il partito regionale piò forte del paese", ha aggiunto Nardella. 

I risultati parziali

L'affluenza alle urne in Toscana è stata del 62,6%, pari a 1.870.379 di votanti. Insomma, al centrodestra l'affondo non è riuscito. Eugenio Giani, candidato del centrosinistra alla presidenza della Regione Toscana, è al 48,6% dei voti quando sono stati scrutinati 1.854 seggi su 3.937, mentre Susanna Ceccardi, candidata del centrodestra, è al 40,2%. Irene Galletti, candidata del M5S, è al 6,43%. L'affluenza alle urne in Toscana è stata del 62,6%, pari a 1.870.379 di votanti.

Le percentuali dei partiti. Pd al 34,4%, flop di Italia Viva

 Il Partito democratico si conferma la prima forza in Toscana. Alle elezioni regionali, secondo una proiezione sul voto di lista di Opinio per la Rai, il Pd raggiunge il 34,4% contro il 22,6% della Lega, il 13% di Fratelli d'Italia, il 7,3% del M5S. Molto al di sotto delle attese con appena il 3,7% Italia viva. Seguono Sinistra civica ecologista (3,4%), Toscana a sinistra (2,5%), Orgoglio Toscana (2,5%), Europa Verde (1,9%), Toscana civica (1,2%). 

elezioni partiti-2

Chi ha vinto le elezioni, i risultati in diretta

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni regionali: Giani prende il largo, la Toscana resta rossa

Today è in caricamento