rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Politica

Referendum Veneto e Lombardia: tutti i risultati

"Sì oltre il 95 per cento in Lombardia" secondo le stime di Maroni. In Veneto affluenza quasi al 60 per cento, e 98 per cento di Sì. Zaia: "Obiettivo raggiunto. Adesso comincia una nuova storia". Grossi problemi tecnici con il voto elettronico in Lombardia, spoglio a rilento

Non ci sono dubbi sul risultato del referendum consultivo "per l'autonomia" in Veneto e Lombardia. Scontata la vittoria del sì ("Oltre il 95% in Lombardia" dice Maroni, ma i dati definitivi arriveranno solo a notte inoltrata, e 98 per cento in Veneto); di particolare rilievo è invece il dato relativo all'affluenza. In Veneto raggiunto ampiamente il quorum, Zaia ha vinto la sua sfida. Problemi con il voto "elettronico" a Milano con i tablet, si segnalano ritardi e vari malfunzionamenti

Esultano Zaia e Maroni

"Quorum raggiunto, obiettivo raggiunto, comincia una nuova storia per il nostro Veneto": esulta Luca Zaia, governatore del Veneto, commentando a caldo i risultati."Noi chiediamo tutte le 23 materie, lo dico subito, e i nove decimi delle tasse", ha poi proseguito Zaia parlando del 'contratto' che il Veneto presenterà al governo per chiedere maggiore autonomia. "Incontreremo il presidente del Consiglio - ha spiegato - quando il nostro progetto sarà pronto".

"La Lega è stata capace di mobilitare i cittadini per chiedere maggiore autonomia, da domani si andrà a trattare con Roma per chiedere poteri esclusivi in tutte le materie concorrenti, e più risorse", hanno anticipato i governatori Zaia e Maroni.

Risultati referendum

Alle ore 23, ora di chiusura dei seggi, in Veneto l'affluenza si attesta oltre il 58 per cento. In Veneto, a differenza della Lombardia, il quorum è del 50 per cento più uno.

In Lombardia dalle prime indicazioni che arrivano dal territorio l'affluenza potrebbe arrivare ad una percentuale che si aggira tra il 36 e il 40 per cento. Un risultato in linea con le aspettative. Qui non è necessario raggiungere un quorum per considerare valida la votazione. 

Brunetta: "Partecipazione convinta dei veneti"

Soddisfatti Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, e Adriano Paroli, coordinatore di Forza Italia in Veneto: "Una partecipazione convinta dei cittadini veneti ad un quesito semplice e che, con la forza di questo risultato, sarà importante per il futuro della regione. Forza Italia ha voluto fortemente questa consultazione, che si è svolta grazie ad un'iniziativa legislativa regionale azzurra, ed ha condotto una campagna elettorale seria, responsabile, spiegando ai cittadini le specificità del referendum in questione. La grande partecipazione ci dà rinnovato impulso per le sfide future, tanto in Veneto quanto nel Paese".

Referendum Lombardia - Referendum Veneto

I costi del referendum

Quanto è costato questo referendum? Parecchio. In Veneto le spese per il referendum ammontano a circa 14 milioni di euro, mentre in Lombardia, dove si è sperimentato il voto elettronico su tablet, almeno 38 milioni di euro. I cittadini della Lombardia infatti al seggio non hanno trovato schede, urne e matite copiative ma 24mila tablet acquistati per l'occasione. Una sperimentazione, la prima in Italia su larga scala, proposta al Consiglio regionale lombardo dal Movimento 5 Stelle che contestualmente ha dato il proprio via libera alla consultazione sull'autonomia. A gestire le "voting machine", costate 23 milioni di euro, è la multinazionale britannica Smartmatic, fondata da un venezueleno, leader mondiale in questo campo.

Le dirette di MilanoToday e VeneziaToday

I commenti del mondo politico sul referendum sono iniziate ben prima della chiusura dei seggi. Il dibattito sui referendum in Lombardia e Veneto si è concentrato "sui temi economici e fiscali, sostenendo che le imposte riscosse in Veneto o in Lombardia debbano sostanzialmente ritornare in Veneto o in Lombardia", mentre è "mancato invece un qualsiasi dibattito su quello che avrebbe dovuto essere l'obiettivo primario del referendum. Non ci si è cioè chiesto quali maggiori contenuti di autonomia renderebbero più efficace la competenza delle Regioni" afferma Romano Prodi.

Referendum Lombardia e Veneto 22 ottobre (Ansa)

"Guai a interpretare questi due referendum odierni come l' inizio di una stagione indipendentista - dice  il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani. - Guardiamo la Spagna. E' per la sua storia uno Stato unitario, con tante autonomie, con tante popolazioni diverse che parlano anche lingue diverse. Ma sono uno Stato unitario".

"I referendum per l'autonomia non sono stati un plebiscito ma per Fratelli d'Italia il punto è un altro e prescinde dai numeri: in una Nazione che si rispetti le riforme costituzionali si fanno tutti insieme e non a pezzi, per il bene di tutti e non per assecondare l'interesse particolare". Lo afferma il presidente di Fdi, Giorgia Meloni. "Ora lavoriamo insieme per una proposta di riforma dello Stato che coniughi presidenzialismo e federalismo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Referendum Veneto e Lombardia: tutti i risultati

Today è in caricamento