Nuovo governo, su Rousseau record di voti per l'alleanza tra M5s e Pd: sì al 79%

Hanno votato 79.634 iscritti alla piattaforma Rousseau. Di Maio: "Un plebiscito". Zingaretti: "Andiamo a cambiare l'Italia". Fioccano le polemiche: votano anche gli espulsi mentre in molti denunciano disagi. Salvini: "Governo dura poco"

Nuovo governo, alle 18 si sono chiuse le "urne" sulla Piattaforma Rousseau: gli attivisti M5s decidono sull'alleanza con il Pd

Sono stati 79.634 gli iscritti alla piattaforma Rousseau che oggi 3 settembre 2019 dalle 9 alle 18 hanno espresso la propria preferenza sull'alleanza del Movimento 5 stelle con il Partito Democratico: 63.146 hanno votato per la nascita del nuovo governo Conte sulla base di un programma di governo sottoscritto da Pd e Movimento 5 stelle. Soltanto 16.488 i voti contrari.

Questi i risultati della votazione che si è chiusa alle 18 e che ha coinvolto gli oltre 115mila attivisti pentastellati iscritti alla piattaforma Rousseau. Si tratta del record di partecipanti ad una votazione politica online che risaliva al 30 maggio con la conferma di Luigi Di Maio come capo politico M5S.

Risultati voto Rousseau, la diretta

  • Aggiornamento ore 21:30 - Berlusconi: "Sta nascendo un governo di ultrasinistra"
    Come ogni lunedì ad Arcore Silvio Berlusconi pranza con i vertici delle sue aziende e la famiglia per fare in punto della situazione. "ll voto sulla piattaforma Rousseau era scontato". Questo il pensiero dell'ex premier che tira tuttavia un sospiro di sollievo visti i sondaggi che in caso di voto anticipato avrebbero sancito il crollo di Forza Italia. "Salvini ora ha il dovere di favorire il ricompattamento di un centro destra plurale e liberale" fanno sapere dal partito.
  • Ore 20:45 - Conte in riunione per lista dei ministri
    La notte si appresta a diventare il tempo delle ultime febbrili trattative per completare la squadra di governo. Già domani il premier incaricato potrebbe chiedere un incontro al Quirinale per presentare al capo dello Stato la proposta dei ministri. Intanto nel Pd si confermano le frizioni per l'esito della trattativa con il M5s: l'eurodeputato Carlo Calenda marca ancora la distanza e non parteciperà alla festa dell'Unità di Torino e Milano.
  • Ore 19:45 - Di Maio: "Ora la squadra di Governo"
    "Il programma di governo è terminato e adesso si passa all'ultimo miglio: la squadra di governo".  Lo dice Luigi Di Maio in conferenza stampa alla Camera dei Deputati. "Nelle prossime ore conoscerete una squadra di governo con a capo come presidente del Consiglio Giuseppe Conte". Bene ricordare anche quali siano i 26 punti chiave contenuti nella bozza di programma che trovate a questo link.
  • Ore 19:43 - Zingaretti: "Andiamo a cambiare l'Italia"
    "Con la chiusura del lavoro programmatico si è fatto un altro passo avanti per un Governo di svolta. Ridurre le tasse sul lavoro, sviluppo economico, green economy, rilancio di scuola, università e ricerca, modifica radicale dei decreti sicurezza. Ora andiamo a cambiare l’Italia". Lo ha scritto su Facebook il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti.
  • Ore 19:38 - Salvini: "Governo dura poco".
    "Il governo delle poltrone dura poco, non possono scappare dal voto per sempre. A testa alta, pronti a difendere gli Italiani e a tornare a vincere! Onore e dignità valgono più di 100 ministeri, mai col PD". Lo scrive su Fb il leader della Lega Matteo Salvini che ha poi parlato in una diretta sui social: "Mercato delle vacche".
  • Ore 19:22 - Gli attivisti del Movimento 5 stelle hanno votato Sì all'accordo di governo tra M5s e Pd.

    SI - 63.146 voti (79,3%)

    NO - 16.488 voti (20,7%)
    Dalle 9 alle 18 hanno espresso la propria preferenza 79.634 iscritti, su una base di aventi diritto che, alla mezzanotte del 2 settembre 2019, ha raggiunto il numero di 117.194 iscritti.

  • La votazione su Rousseau sul contratto di governo Lega-M5S, il 18 maggio 2018, si era conclusa con il 94,4% di sì e 44.796 votanti.

  • Ore 19:09 - Un portavoce dell'associazione Rousseau ha appena dichiarato che i risultati saranno pubblicati "a brevissimo". Un ritardo di oltre un'ora nella pubblicazione dei risultati della votazione difficile da giustificare. Casaleggio parlerà solo dopo il commento di Luigi Di Maio. 
  • "Il tempo intercorso tra la chiusura delle votazioni e la pubblicazione dei risultati è stato dovuto agli accertamenti sul voto prodotti anche da una "società terza" ha poi spiegato Davide Casaleggio, presidente dell'Associazione Rousseau, parlando con la stampa. "Una società terza ha verificato anche tutti gli accessi e tutte le macchine. Questo ha richiesto del tempo, perché per redigere questi documenti tecnici c'è voluto del tempo".
  • Ore 18:41 - Uscendo da Palazzo Chigi il presidente dei senatori Pd Andrea Marcucci ha annunciato come sia stato concluso il lavoro sul programma condiviso tra Movimento 5 stelle e Partito Democratico.
    Prosegue intanto l'attesa per apprendere l'esito del voto degli attivisti del Movimento 5 stelle che sulla piattaforma Roussau hanno votato l'accordo di governo tra M5s e Pd. Alle 13:19 era stato raggiunto il nuovo record di partecipazione con 56.127 votazioni saliti a oltre 73mila nel pomeriggio. A febbraio, per la votazione sulla nave Diciotti, la chiusura del voto sulla piattaforma Rousseau era alle 21:30 e i risultati arrivarono alle 22:01
  • Ore 18:20 - Alle 18.30, in sala stampa Camera, si terrà una conferenza stampa del Movimento 5 stelle durante il quale è previsto un intervento del capo politico del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio

Conferenza stampa di Luigi Di Maio

  • Ore 18:00 - Chiusa la votazione sulla piattaforma Rousseau. Tra pochi minuti si conosceranno i risultati della votazione degli attivisti del Movimento 5 stelle sulla piattaforma Rousseau. Aggiorna questa pagina per conoscere l'esito del voto.
  • Ore 17:54 - Alle 18:00 chiuderanno le "urne" virtuali sulla piattaforma Rousseau. Nel giro di pochi minuti sarà Davide Casaleggio dai locali milanesi dell'associazione Rousseau a leggere il comunicato con l'esito della votazione certificata da un notaio. 
  • Ore 17:10 - Il vicesegretario del Partito Democratico Andrea Orlando ha annunciato di aver rinuciato ad un incarico di rilievo nel nuovo governo.

Aggiorna questa pagina per conoscere l'esito del voto.

Risultati votazione sul nuovo governo

"Sei d'accordo che il M5s faccia partire un governo, insieme al Partito Democratico, presieduto da Giuseppe Conte?" Questo il quesito che campeggia sulla pagina dedicata alla votazione online del Movimento 5 stelle. Ma chi può votare? Di certo non tutti: potranno dare il proprio assenso (o negarlo) i 115.372 iscritti alla piattaforma pentastellata con documento d’identità certificato. 

Come specifica il blog delle stelle possono votare tutti gli attivisti M5s che sono iscritti alla piattaforma da almeno 6 mesi. Per votare si avrà tempo fino alle 18:00 poi alla chiusura delle urne elettorale, l'associazione Rousseau che cura il sistema dovrebbe comunicare l'esito della consultazione. 

Risultati voto Rousseau, respinto attacco hacker

"Siamo riusciti a respingere le attività di chi voleva che il voto non andasse verso la direzione giusta". Lo ha detto Enrica Sabatini, socia dell'Associazione Rousseau, ai microfoni del TgLa7, alla domanda se ci siano stati tentativi di attacchi informatici alla piattaforma M5S, dove è in corso la votazione sull'accordo di governo col Partito democratico.

Sabatini ha spiegato che alle 16:00 era "oltre 73mila" le preferenze espresse nel corso della votazione online. 

Che cosa succede dopo il voto su Rousseau

Prima di tutto un chiarimento: gli effetti di questa votazione non sono vincolanti. Lo si legge nello statuto pentastellato:

"Lo statuto del M5s dà la possibilità al capo politico, cioè Di Maio, o al garante, cioè Grillo, di far ripetere la votazione entro 5 giorni". Lo spiega il costituzionalista Michele Ainis intervistato al Giornale Radio Rai (Radio1) ma se l’esito del voto fosse negativo "l'effetto politico sarebbe intanto una scomunica rispetto ai vertici del Movimento 5 stelle che hanno imbastito una trattativa per formare un governo sgradita ai loro iscritti".

"Questo significa mettere una forte alea sulla formazione del nuovo esecutivo perché i gruppi parlamentari, il gruppo dei 5 stelle, probabilmente non sarebbe più coeso per sostenere la nascita del governo."

Voto su Rousseau, le ultime notizie

Intanto in attesa dei risultati è il senatore del Pd Matteo Renzi, a parlare su La7. "Non credo che il M5s voglia suicidarsi e che ci siano dubbi: è un atto di responsabilità, se non si va a un governo si va a elezioni con l'aumento dell'Iva e la recessione, non solo un bagno di sangue per l'Italia ma anche per i grillini. Sono ottimista perchè facciano prevalere il buonsenso".

Ancor prima dei risultati sono iniziate tuttavia le polemiche. Dopo l'inizio delle operazioni di voto sono iniziati anche i primi disagi. Numerosi iscritti, tra cui anche diversi parlamentari del Movimento 5 Stelle, segnalano difficoltà nell'accesso all'area voto del sistema operativo.

Votazione su Rousseau, votano anche gli espulsi

Tra i voti c'è anche quello della deputata Veronica Giannone espulsa dal movimento, ma che ha spiegato di essersi collegata al sistema operativo del Movimento 5 Stelle per partecipare al voto sull'accordo di governo col Partito democratico.

"Stamattina sono riuscita a votare sulla piattaforma Rousseau eppure in teoria non potrei, perché sono stata espulsa".

Lo scorso primo luglio la parlamentare è stata infatti estromessa dal gruppo alla Camera insieme alla collega Gloria Vizzini con un post sul Blog delle Stelle che ne decretava l'espulsione. E in base allo statuto del M5S, non possono votare su Rousseau "gli iscritti destinatari di provvedimenti disciplinari di sospensione od espulsione": nello stesso statuto viene specificato che "l'espulsione dal gruppo parlamentare" comporta "l'espulsione dal Movimento 5 Stelle".

"Ad oggi i probiviri del Movimento 5 Stelle non hanno notificato il provvedimento formale di espulsione nei suoi confronti, dunque il suo accesso alla piattaforma Rousseau e il voto che avrebbe espresso oggi risulta del tutto normale" spiega una nota il Movimento 5 Stelle. Tuttavia il caso della Giannone non sarebbe isolato. 

Loredana Fasano Marangolo, ex attivista M5S che ha fatto parte del Meet Up di Bari, riferisce infatti di essere entrata nell'area voto della piattaforma. Alle ultime europee Fasano Marangolo si era addirittura candidata con Europa Verde: poi l'avvio del provvedimento disciplinare nei suoi confronti.

Sui social fioccano i commenti di ex attivisti espulsi che riferiscono di aver votato sulla piattaforma. Come quello di Silvia Bongianni: "Espulsa e votante. Fate voi! Che caos!". E di Marco Fermanti, che su Facebook si sfoga su Rousseau ("Piattaforma di m...") e scrive: "Per l'occasione fanno votare anche gli espulsi? Ho approfittato e ho votato no! Traditori del mandato elettorale".

Votazione sul nuovo governo

Il quesito, rispetto a quello usato per il governo con la Lega, cita il partito alleato presentandosi in maniera più netta. Nel maggio del 2018, infatti, si chiedeva agli iscritti se approvare o meno il contratto del governo del cambiamento.

Il 18 maggio 2018 circa 45mila persone diedero il via libera all'alleanza con la Lega dando mandato col 94% di sì alla realizzazione del contratto di governo stipulato tra Salvini e Di Maio. Come in quell'occasione il capo politico del M5s presenta al voto online un testo in cui si evidenziavano i punti del programma di governo sostenuti dal Movimento.

Ecco quali sono i 26 punti chiave contenuti nella bozza di programma all'esame di Giuseppe Conte:

  1. neutralizzazione dell'aumento dell'IVA;
  2. introduzione del salario minimo;
  3. riconoscimento del merito;
  4. protezione dei diritti della persona;
  5.  Green New Deal;
  6. potenziare le politiche sul dissesto idrogeologico;
  7. potenziare il sistema della ricerca;
  8.  investimenti infrastrutturali;
  9. superare l'eccessiva rigidità dei vincoli europei;
  10. riduzione del numero dei parlamentari;
  11. legge sul conflitto di interessi;
  12. ridurre drasticamente i tempi della giustizia;
  13. inasprimento delle pene per i grandi evasori;
  14. riforma fiscale;
  15. gestione dei flussi migratori;
  16. piano straordinario di investimenti per la crescita e il lavoro al Sud;
  17. completare il processo di autonomia differenziata;
  18. politiche per la tutela dei risparmiatori e del risparmio;
  19. tutelare i beni comuni, come la scuola, l'acqua pubblica, la sanità;
  20. cittadinanza digitale;
  21. digitalizzazione della P.A.;
  22. equità fiscale;
  23. valorizzare il personale della difesa, delle Forze dell'ordine e dei vigili del fuoco;
  24. recupero delle più antiche identità culturali e delle tradizioni locali;
  25. rafforzare il nostro export;
  26. Rendere Roma una capitale sempre più attraente e vivibile.

La trappola della Lega: "Tanti 5 stelle pronti a negare la fiducia a Conte"

numeri partiti senato-2

Spread oggi, l'effetto della crisi di governo sui mercati

spread crisi governo-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Reddito di cittadinanza? No, grazie. La geniale trovata di Carlo per non lavorare

  • Temptation Island Vip 2019: puntate, coppie e tutte le anticipazioni

  • SuperEnalotto, estratto un 5+1 da mezzo milione di euro. I numeri vincenti di Lotto e 10eLotto

  • SuperEnalotto, estratto il 6 da 66 milioni di euro. I numeri vincenti e le combinazioni di Lotto e 10eLotto

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 14 settembre 2019: i numeri vincenti

  • Oroscopo Paolo Fox, la classifica della settimana dal 16 al 22 settembre 2019

Torna su
Today è in caricamento