rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Terrorismo / Milano

Nucleo Olga: "Abbiamo azzoppato Adinolfi"

Arrivata nella sede del Corriere della Sera la rivendicazione dell'attentato di Genova. La cellula si dichiara parte della Federazione anarchica informale

"Abbiamo azzoppato uno dei tanti stregoni dell'atomo". Con questa rivendicazione si inizia a dipanare la foschia sul caso di Roberto Adinolfi, l'ad di Ansaldo Nucleare gambizzato a Genova

Hanno scelto il Corriere della Sera per mettere la propria firma sull'attentato: Nucleo Olga, Federazione anarchica informale. Lo hanno fatto con una lettera invia a via Solferino, a Milano, in una busta che porta il timbro delle poste di Genova.

Nellle quattro pagine di rivendicazione viene citata una frase di Adinolfi nella quale l'ad di Ansaldo sminuisce l'impatto ambientale del nucleare e le conseguenze del disastro di Fukushima: "L'impatto ambientale del nucleare è limitato, considerato che non c'è produzione di Co2" e "In Giappone si sono registrati oltre diecimila morti, ma nessuno fino ad ora è dovuto agli incidenti nucleari".

Significativo, poi, il titolo della rivendicazione: "Il marchio della vita - Cercando una via immaginifica alla distruzione dell'esistente".

Perchè Adinolfi - Ritenuto "insieme a Scajola" del "rientro del nucleare in Italia", l'ad di Ansaldo - di cui si snocciola il lungo curriculum vitae - viene chiamato "grigio assassino", un "tecnico, parola tristemente di moda in questi tempi che dietro una fittizia neutralità nasconde la longa manus del capitale"

Per questo "pur non amando la retorica violentista" i militanti del Nucleo Olga spiegano che "con una certa gradevolezza abbiamo armato le nostre mani, con piacere abbiamo riempito il caricatore. Impugnare una pistola, scegliere e seguire un'obiettivo, coordinare mente e mano sono stati un passaggio obbligato, la logica conseguenza di un'idea di giustizia (...) un piccolo frammento di giustizia".

Il nome - Olga, spiegano nel volantino, si riferisce a "Olga Ikonomidou (detenuta in carcere in Grecia, ndr), nostra sorella delle CCF", cospirazione cellule di fuoco, nuova corrente anarchica greca.

Indagini in corso - I Carabineri dei Ros stanno ora analizzando la busta e il volantino originale per capire se si tratta della rivendicazione degli autori materiali dell'attentato. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nucleo Olga: "Abbiamo azzoppato Adinolfi"

Today è in caricamento