Domenica, 28 Febbraio 2021
Roma

Roberta Lombardi si candida a guidare la Regione Lazio: nel 2018 la sfida a Zingaretti

La deputata pentastellata, più volte considerata l'anti Virginia Raggi 'a sinistra' nelle variegate correnti del Movimento 5 stelle romano e in contrasto con le scelte dell'amministrazione capitolina,  si candida alle regionarie m5s per selezionare il candidato presidente alla Regione Lazio

Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e la deputata del Movimento 5 Stelle Roberta Lombardi

ROMA - Dopo settimane di rumors è ufficiale: Roberta Lombardi si candida alle regionarie per selezionare il candidato presidente del Movimento cinque stelle alla Regione Lazio per sfidare il governatore uscente Nicola Zingaretti già in sella per guidare la coalizione del centrosinistra alle elezioni regionali del 2018.

Come riporta Roma Today la deputata del Movimento 5 stelle lo ha scritto la deputata sulla sua pagina Facebook: "Ci sono e ci metto la faccia, perché dopo Roma c'é un intero sistema da scardinare anche nel Lazio e questa é la nostra occasione, non possiamo più perderla". Il suo nome sarà quindi tra gli 'sfidanti' della consultazione web tra gli attivisti che si terrà il prossimo 14 ottobre.

La candidatura, ha spiegato ancora Lombardi, è stata avanzata "con l'obiettivo, mi auguro, di poter dare maggiore concretezza, rispetto al livello parlamentare da cui vengo, a molte delle battaglie portate avanti negli ultimi 10 anni sul territorio. E' una decisione, questa, che ho maturato nel tempo e preso con la massima convinzione e consapevolezza, conscia di quanto sia decisivo il prossimo voto in Regione per finire l'opera e cambiare davvero le cose". 

Anti Raggi 'a sinistra' nelle variegate correnti pentastellate, più volte apertamente disallineata verso le scelte dell'amministrazione capitolina, la deputata scende in campo.

"Questi quattro anni e mezzo in Parlamento sono stati importantissimi per il M5S, innanzitutto per le battaglie condotte, in aula e fuori dall'aula, sul territorio, nelle piazze, dove non siamo mai mancati. In questi quattro anni e mezzo come cittadina eletta ho avuto l'onore e l'opportunità di lavorare duramente e incidere su temi cruciali, come la casa, le pensioni e il lavoro. Restando fedele alle idee del M5S, restando coerente coi miei valori. Sempre. E tutto questo grazie soprattutto all'impegno, alle energie e al supporto che ogni giorno i nostri attivisti hanno messo e mettono al servizio del bene comune. A loro, così come a Beppe Grillo e a Gianroberto Casaleggio, va il mio più grande ringraziamento per la straordinaria opportunità offerta a cittadini comuni come me".

Elezioni regionali 2018: la sfida nel Lazio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roberta Lombardi si candida a guidare la Regione Lazio: nel 2018 la sfida a Zingaretti

Today è in caricamento