rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Politica Italia

Il Rosatellum è la nuova legge elettorale: la riforma in nove click

No al voto disgiunto, soglia al 3% che sale al 10% per le coalizioni, massimo 5 pluricandidature. Ecco nel dettaglio cosa prevede la riforma della legge elettorale ribattezzata Rosatellum bis che ha avuto dal Senato il via libera definitivo del Parlamento

La riforma della legge elettorale, ribattezzata Rosatellum bis che ha avuto dal Senato il via libera definitivo del Parlamento e passa ora alla firma del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella per autorizzarne la successiva pubblicazione in Gazzetta Ufficiale che ne sancirà l'entrata in vigore e l'inizio del lavoro delegato al Governo di ridefinizione dei collegi elettorali, prevede un sistema misto, dalla forte impronta proporzionale. E` prevista una soglia di ingresso del 3% per le singole liste mentre per le coalizioni sale al 10%.

Ma quando si andrà a votare?

C'è un passaggio formale che deve essere compiuto dal Governo entro 30 giorni dall'entrata in vigore della riforma. Poi si potranno sciogliere le Camere. Sempre dopo aver approvato la legge di Bilancio il cui esame inizierà in Senato martedì 31 ottobre alle ore 17. La discussione sul decreto legge in materia finanziaria avrà luogo mercoledì 15, giovedì 16 e se necessario venerdì 17 novembre e  la comissione Bilancio riferirà all'Assemblea nel pomeriggio di martedì 21 novembre. Per l'esame del provvedimento il calendario prevedere sedute uniche fino a sabato 25 novembre.

Ma ecco nel dettaglio cosa prevede la nuova legge elettorale punto per punto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rosatellum è la nuova legge elettorale: la riforma in nove click

Today è in caricamento