Salvini vira a sinistra: "I valori di Berlinguer raccolti dalla Lega". Ed è subito polemica

Insorge il Pd: "Quel paragone fa orrore e pietà". L'ex Pci Macaluso: accostamento indegno

Il segretario della Lega Matteo Salvini interviene in una manifestazione dei docenti precari in piazza Montecitorio, Roma, 9 luglio 2020. ANSA/ANGELO CARCONI

"I valori di una certa sinistra che fu, quella di Berlinguer" i valori del "lavoro, degli artigiani, sono stati raccolti dalla Lega, se il Pd chiude Botteghe oscure, e la Lega riapre io sono contento, è un bel segnale". Così Matteo Salvini, parlando a La7, all''Aria che tira' della nuova sede della Lega a Roma, in apertura a Roma, in via delle Botteghe Oscure, di fronte alla ex sede del Pci. Insomma, Salvini si candida a raccogliere l'eredità di quello che è stato il segretario più amato del fu Partito Comunista. O almeno ci prova. Nel Pd, va detto, non hanno apprezzato molto la sua uscita. 

"Devono proprio andare male a Salvini i sondaggi per cercare di paragonarsi a Berlinguer" scrive su Facebook il deputato e membro della segreteria Pd Emanuele Fiano. "Quel paragone che ha fatto oggi, per via delle sede in Botteghe Oscure, fa veramente orrore e pietà''. 

"Non sono mai stato un militante del #Pci ma pensare che #Salvini paragoni la Lega al partito di Berlinguer mi fa indignare". E' il commento del presidente dei senatori Pd, Andrea Marcucci.

Fratoianni: "Il caldo gli dà alla testa"

"A Matteo Salvini il caldo dà alla testa. Paragonarsi a Berlinguer e accostare la sua Lega, un partito xenofobo e infarcito di ex fascisti e riciclati al PCI è semplicemente ridicolo". Lo afferma il portavoce nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni. "Oltre che offensivo - prosegue l'esponente di Leu - nei confronti della storia e della memoria di questo Paese. Torni al Papeete a bersi un moijto - conclude Fratoianni - e lasci in pace Berlinguer".

Macaluso: "Salvini come Berlinguer? Accostamento indegno"

"E' una vergogna - dice all'AdnKronos lo storico dirigente del Pci Emanuele Macaluso -, Berlinguer era comunista, il segretario del Pci, un internazionalista, uno che ha messo in marcia il paese su questioni fondamentali".

"Ma come si fa a dire una cosa simile - si domanda l'ex dirigente comunista, già direttore dell'Unità - Non basta avere la sede in via delle Botteghe Oscure, per arrivare a dire certe cose". "E un accostamento indegno, Salvini è uomo della destra estrema, Berlinguer era la sinistra, il leader del Pci che rinnovò, prendendo le distanze dall'Urss, un leader davvero stimato da tutti gli italiani".

Quando D'Alema disse: "La Lega c'entra moltissimo con la sinistra"

Una bestemmia? Può darsi. Un quarto di secolo fa però era stato un altro storico dirigente della sinistra, Massimo D'Alema, a dire, tra i primi, che "tra la Lega e la sinistra c'è forte contiguità sociale". Di più: "La Lega c'entra moltissimo con la sinistra, non è una bestemmia". "Il maggior partito operaio del Nord è la Lega, piaccia o non piaccia" aveva spiegato l'ex segretario del Pds già nel 1995. "È una nostra costola, è stato il sintomo più evidente e robusto della crisi del nostro sistema politico e si esprime attraverso un anti-statalismo democratico e anche antifascista che non ha nulla a vedere con un blocco organico di destra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto e SuperEnalotto: un 5stella vince 1.952.527 euro

  • Nuovo Dpcm, ci siamo (quasi): le regole in vigore dal 10 agosto, cosa cambia per gli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 8 agosto 2020

  • Amadeus e Fiorello inseparabili: eccoli in vacanza con le mogli prima di Sanremo 2021

  • Il cambiamento di Gianni Sperti: “Superare il pregiudizio è stata la vittoria più grande”

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi martedì 11 agosto 2020: numeri vincenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento