Sabato, 5 Dicembre 2020
Italia

Se Salvini ha una cura "democratica" e "a basso costo" per il coronavirus

Il Capitano in un intervento a Fuori dal Coro ha sostenuto che ci sono "cure domiciliari" con "elementi di poco costo" che possono salvare vite, ma che qualcuno ci sta speculando. Ha forse una cura per il coronavirus? E se ce l'ha, cosa aspetta a dirla?

Matteo Salvini ci riprova. Ieri in un intervento a Fuori dal Coro il segretario della Lega ha attaccato l'Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa) che a suo dire starebbe "bloccando alcune cure domiciliari con alcuni elementi di poco costo che possono nella fase iniziale del virus salvare delle vite". Secondo il Capitano ci sarebbe "alcune cure democratiche e a basso costo che non convengono a qualcuno", parlando di "chi ci ha guadagnato e chi ci ha perso".

Purtroppo sono ancora misteriosi i riferimenti di Salvini a queste fantomatiche cure democratiche e a basso costo. Qualche giorno fa il leader del Carroccio ha fatto riferimento all'idrossiclorochina che sarebbe in grado di evitare il ricovero "nella maggior parte dei casi". E Roberto Burioni gli ha spiegato che le cose non stanno così. E l'Aifa non ha sospeso l’autorizzazione all’utilizzo di idrossiclorochina (HCQ) per chissà quali ragioni inconfessabili, ma perché, si legge in una nota del 26 maggio, "nuove evidenze cliniche indicano un aumento di rischio per reazioni avverse a fronte di benefici scarsi o assenti".

Ma se non bastassero le evidenze scientifiche Salvini può alzare il telefono e chiamare Donald Trump. Il quale, aveva fatto sapere in tempi non sospetti, stava prendendo l'idrossiclorochina per "prevenire il contagio da coronavirus". Ciò nonostante, il presidente degli Stati Uniti è stato contagiato dal coronavirus. The Donald glorificava la cura al plasma per il coronavirus ma quando si è ammalato si è curato con gli anticorpi monoclonali e non ha assunto idrossiclorochina, anche se ne ha fatte comprare milioni di dosi al sistema sanitario Usa.

Ora, però, vista l'insistenza del Capitano è evidente che tutto questo non basta. E che ha evidentemente fonti sue, certe, che dicono il contrario rispetto a quello che dicono i medici e gli scienziati di tutto il mondo oltre all'esempio del presidente Usa. E allora se Salvini ha una cura "democratica" e "a basso costo" per il coronavirus allora la indichi precisamente a tutti facendo nomi e cognomi di chi specula per non farla utilizzare. Perché l'alternativa, ovvero che Salvini non sappia precisamente nemmeno di cosa si stia parlando ma vuole invece speculare elettoralmente sul dolore e la morte di tante persone, sarebbe davvero terribile. Allora, Capitano, questa cura la tiri fuori o no?

Idrossiclorochina per svuotare gli ospedali: Salvini ha la soluzione contro Covid-19, ma è una balla

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se Salvini ha una cura "democratica" e "a basso costo" per il coronavirus

Today è in caricamento