"Falso, buffone, sei finito": stavolta (anche) i social si rivoltano contro Salvini

Dopo la giornata di ieri, Matteo Salvini si ritrova forse per la prima volta in minoranza anche su Facebook e Twitter, oltre che in Parlamento. "La Bestia", simbolo della potenza mediatica leghista, comincia a vacillare

Matteo Salvini e Giuseppe Conte ieri in Senato. Foto Ansa

Prima delle dimissioni arrivate in serata, ieri Giuseppe Conte non ha fatto sconti a Matteo Salvini in Senato. L'ormai ex premier del governo M5s-Lega lo ha definito "irresponsabile, incosciente, opportunista", accusandolo di aver aperto la crisi di governo per interessi personali e di partito. Il leader leghista ha replicato all'attacco con un discorso fiacco, senza argomentare, senza spiegare davvero i motivi che lo hanno spinto ad uno strappo con gli alleati di governo che, ragionando per ipotesi, sarebbe apparso forse meno illogico all'indomani del voto alle europee (quando la Lega ha trionfato col 34% e il M5s è crollato) e non ad agosto dopo il voto favorevole al suo decreto sicurezza bis ottenuto in Parlamento.

Perché Salvini ha perso in Parlamento e sui social 

Ieri Salvini ha perso su tutti i fronti. Messo palesemente in difficoltà dal discorso di Conte, spalle al muro, il leader della Lega ha certificato il suo disagio con la mossa del ritiro della mozione di sfiducia al premier presentata solo pochi giorni prima dalla Lega. Una mano tesa nel tentativo di ricucire in extremis, tardiva e tatticamente inconsistente, che Conte ha rispedito subito al mittente. Però la notizia, forse, è un'altra: ieri Salvini ha perso sì in Parlamento, ma per la prima volta ha perso anche sui social.

salvini ansa (7)-2-2

Da sempre più a suo agio nelle piazze virtuali di Facebook e Twitter più che nelle aule parlamentari, dopo la giornata di ieri Matteo Salvini si ritrova, forse per la prima volta, in minoranza anche su Facebook e Twitter. Migliaia sono infatti i commenti sui profili del leghista che lo invitano ad "andare a casa", decine e decine gli insulti, centinaia le proteste di quanti ci avevano "creduto", ma che ora si dicono "pentiti amaramente" dopo quello che giudicano "un tradimento". Lo chiamano "Capitan Coniglio", sperando "nell'oblio" del leader del Carroccio, colpevole di "incoerenza" ed "eccesso di protagonismo", incapace secondo alcuni di rinunciare al "ruolo di prima donna" per il bene di quegli italiani "che dicevi di voler mettere al primo posto. Tutte balle".

Per Luca Morisi il discorso di Salvini è stato "stratosferico"

Sono migliaia i commenti indignati, insomma, che sorpassano, doppiandoli, quelli dei sostenitori irriducibili, ora impegnati a denunciare il "complotto Pd-M5s" contro il leader padano nell'ultimo post di Salvini. Una minoranza rumorosa, ma pur sempre minoranza per il leghista, che anche attraverso un sapiente uso dei social aveva costruito nel tempo l'immagine di politico 'pop', guadagnando consensi, voti e bagni di folla virtuali. Oggi, invece, ecco arrivare il primo duro colpo per "la Bestia" - il sistema comunicativo che supporta la sua propaganda sui social - testimoniato anche dalle reazioni al tweet del social media manager del ministro, Luca Morisi, dopo il discorso di Salvini in Senato.

Un intervento "stratosferico" per l'esperto social, che è stato però letteralmente massacrato nei commenti, tra accuse di vivere "in una realtà parallela", battute e gif dal contenuto inequivocabile. Come quella, ad esempio, con il gesto ormai virale di un altro Capitano, il senatore ex Movimento 5 stelle Gregorio De Falco, che a Palazzo Madama ha puntato il dito contro Salvini, invitandolo senza mezzi termini a tornare a casa.

luca morisi salvini-2


Consultazioni, è il giorno dei "big": trattativa M5s-Pd in salita, Zingaretti alza già l'asticella 

Guarda anche

Salvini a Bologna: in 5mila al Paladozza, diecimila nella piazza delle "sardine"

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Lucia Borgonzoni e Matteo Salvini al Paladozza per l'evento ufficiale di apertura della campagna per le elezioni regionali. Dall'altro lato, un fiume di persone scese in strada: sono le 'sardine' di Piazza Maggiore. BolognaToday ha indagato gli umori degli schieramenti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiede il reddito di cittadinanza, ma si "dimentica" di avere un albergo da 800mila euro

  • Medico muore durante il turno di notte: aveva 28 anni

  • In arrivo 55mila lettere dall'Agenzia delle Entrate

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 16 novembre 2019

  • Rompe il finestrino per rubare: nell'auto trova un vero tesoro

Torna su
Today è in caricamento