Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Di lotta

Salvini: "Green Pass non c'è a Londra e Berlino, ma non ci sono cadaveri in strada"

Lo ha detto il leader della Lega, intervistato durante un evento in corso a Roma

"Sono stato accusato di essere no green pass, ma a Londra non c'è, a Copenaghen no e nemmeno a Berlino e non ci sono cadaveri accatastati per strada". Così Matteo Salvini, intervistato durante un evento in corso a Roma, torna a fare quello che sa fare meglio: l’uomo dell’opposizione. Si scaglia di nuovo contro il Green Pass e indirettamente critica il Governo di cui fa parte. Lo fa proprio nelle stesse ore in cui il segretario del Partito Democratico Enrico Letta esprime tutta la sua frustrazione per il comportamento del leader del Carroccio.

Salvini dal canto suo tira dritto e precisa: "Alcune regole sono dettate dalla ideologia". Poi torna alla carica sulle discoteche, chiedendone la riapertura: "Rischiamo di far chiudere migliaia di aziende, sulle discoteche chiederò direttamente a Draghi". Si attendono dunque eventuali novità sul piano dei locali notturni, soprattutto dopo l’allerta di Maurizio Pasca, presidente di Silb-Fipe, il sindacato italiano dei locali da ballo, che di recente ha messo in guardia il Governo su come i locali notturni, così, diventino facile preda della criminalità organizzata. "Noi continuiamo con la via del dialogo per vedere, con grande responsabilità, di poter riaprire nell'immediato. – ha detto Pasca - Se non succederà decideremo le iniziative che si vorranno portare avanti: nessuna manifestazione violenta, ma ci faremo sentire".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini: "Green Pass non c'è a Londra e Berlino, ma non ci sono cadaveri in strada"

Today è in caricamento