Domenica, 7 Marzo 2021
Italia

Salvini, lite al vertice con i ministri Ue: e ci scappa anche un "merde" (in francese)

Alla conferenza di Vienna sulle migrazioni va in scena un battibecco tra il ministro dell'Interno Matteo Salvini e il responsabile degli Esteri e degli Affari europei Jean Asselborn

Il ministro dell'interno Matteo Salvini alla conferenza di Vienna tra Ue e Nord Africa. FOTO EPA/FLORIAN WIESER

Lite tra il ministro dell'Interno Matteo Salvini e il responsabile degli Esteri e degli Affari europei Jean Asselborn nel corso della conferenza a Vienna sulle migrazioni dove partecipano i ministri degli Interni Ue e di alcuni Paesi del Nordafrica.

Ad accendere la scintilla, una dichiarazione del lussemburghese sulla necessità dell'immigrazione per contrastare l'invecchiamento della popolazione europea. Parole che non vanno giù al responsabile del Viminale.

Lite Salvini - Asselborn: che cosa è successo

"Sentivo qualche collega prima di me dire che abbiamo bisogno di immigrazione perché la popolazione europea invecchia, io ho una prospettiva completamente diversa - afferma Salvini - Io penso di essere al governo e di essere pagato dai miei cittadini per vedere i giovani tornare a fare quei figli che facevano qualche anno fa, e non per espiantare il meglio dei giovani africani e rimpiazzare europei che per motivi economici non fanno più figli. Sono due visioni completamente diverse. Magari in Lussemburgo hanno questa esigenza, in Italia abbiamo l'esigenza di fare figli non di avere nuovi schiavi per soppiantare i figli che non facciamo più".

Parola, quelle del ministro italiano, che mandano su tutte le furie il lussemburghese, che impugna il microfono facendo il verso a Salvini: "bla, bla, bla...".

"Rispondo pacatamente al suo punto di vista che non è il mio. Io non l'ho interrotta, mi lasci finire", scandisce Salvini.

Ma Asselborn perde la pazienza e sbotta: "In Lussemburgo, caro signore, avevamo migliaia di italiani che sono venuti a lavorare da noi, dei migranti, affinché voi in Italia poteste avere i soldi per i vostri figli". E poi conclude con una espressione colorita: "Merde, alors".

Ma quanti sono davvero gli italiani in Lussemburgo

In Lussemburgo vivono circa 22.000 italiani. Il dato, che assume in significato particolare nelle ore dello scontro tra Matteo Salvini e il ministro degli Esteri lussemburghese Jean Asselborn, è contenuto nei documenti diffusi dall'Istituto nazionale di statistica e di studi economici del Granducato (Statec). Secondo le cifre, aggiornate all'inizio del 2018, gli italiani presenti nel paese sono 21.962 e costituiscono il 3,6% della popolazione totale. In termini assoluti non è lontano il record stabilito nel 1970, quando gli italiani emigrati in Lussemburgo erano 23.490 e rappresentavano il 6,9% degli abitanti complessivi. Ancor più eloquenti i dati relativi al 1960, quando la popolazione del Granducato era meno numerosa e i 15.708 italiani rappresentavano addirittura il 37,8% del totale.

Migranti, Salvini litiga a Vienna: il video

A stretto giro, Salvini posta su Facebook l'intervento a Vienna condividendo con i suoi follower il battibecco.

"Il ministro del Lussemburgo - scrive - ha dichiarato che in Europa 'abbiamo bisogno di immigrati perché stiamo invecchiando'. Gli ho risposto che io invece lavoro perché i ragazzi italiani (ed Europei) tornino a mettere al mondo dei figli perché non voglio nuovi schiavi. Guardate la sua reazione, non l'ha presa bene".

L'aut aut di Salvini: "Aiutiamoli a casa loro"

Matteo Salvini, nel corso della conferenza stampa, ha rivendicato davanti ai colleghi come l'Italia abbia ridotto a 20mila unità i migranti sbarcati (nel 2017 erano stati 100mila, Ndr). "Come governo italiani stiamo lavorando per portare avanti accordi di sviluppo e crescita con i paesi di provenienza di questi ragazzi".

Libia nel caos, riprendo gli sbarchi

Intanto torna di stretta attualità l'emergenza sbarchi con un nuovo confronto tra Italia e Malta. Dopo lo sbarco di centinaia di profughi a Lampedusa, il Viminale ha segnalato una piccola barca con 15 tunisini a bordo alla deriva in acque maltesi. "L'Italia sta sollecitando l'intervento de La Valletta, per ora senza risultati" si apprende da fonti del Viminale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini, lite al vertice con i ministri Ue: e ci scappa anche un "merde" (in francese)

Today è in caricamento