Venerdì, 14 Maggio 2021

Salvini non si rassegna alla "Pasqua chiusi in casa": scintille nel governo Draghi

Il leader della Lega chiede discontinuità: "Riaprire le attività che non comportano alcun rischio". E gli alleati rispondono per le rime

Matteo Salvini, ANSA

"I sindaci di tutti i colori chiedono di riavviare alcune attività economiche, sociali e imprenditoriali che non comportano alcun rischio. Mi rifiuto di pensare ad altre settimane o mesi di chiusura e paura. Se ci sono situazioni a rischio si intervenga a livello locale, parlare già oggi di una Pasqua chiusi in casa mi sembra irrispettoso per gli italiani". Parlando con i cronisti fuori dal Senato Matteo Salvini non rinuncia a dire la sua sulle misure da adottare per fronteggiare la pandemia. E pazienza se la linea della Lega non è quella condivisa dal governo. Il primo decreto dell'esecutivo guidato da Draghi ha difatti sancito la proroga del divieto di spostarsi tra le regioni e inasprito le misure in vigore nelle zone rosse. Anche la conferma del ministro della Salute Roberto Speranza è un segnale che sulle riaperture Draghi preferisce andarci cauto. E del resto la situazione epidemiologica (19.886 i contagi registrati oggi) non induce di certo all'ottimismo.

Salvini chiede le riaperture, Zingaretti: "Così porta l'Italia fuori strada"

Ma il segretario del Carroccio non si rassegna. "Mi rifiuto di pensare ad altre settimane o mesi di chiusura" dice Salvini. "A Speranza lo aiuteremo a offrire discontinuità", assicura il leader della Lega riferendosi al ministro della Salute. Quali sono le attività che secondo Salvini non comporterebbero alcun rischio? Resta il fatto che le parole del leghista hanno acceso un’altra miccia nella maggioranza. "Vedo che, sulla pandemia, Salvini purtroppo continua a sbagliare e rischia di portare fuori strada l'Italia" ha fatto sapere il segretario del Pd Nicola Zingaretti. "Prima sono state le mascherine, che erano inutili, ora, cavalcando la stanchezza di tutti, si attaccano le regole per la Pasqua. Quello che è irrispettoso per gli italiani e gli imprenditori è mettere a rischio le loro vite e prolungare all'infinito la pandemia e quindi la possibilita' di avere la ripresa economica". "Buon senso e coerenza - ha aggiunto il segretario del Pd - è avere una linea indicata dal Governo e rispettarla. Così si sta in una maggioranza e si danno certezze alle persone. I problemi si risolvono, non si cavalcano". 

Ad alimentare la politica arriva anche una nota dei componenti della Commissione Igiene e Sanità del Senato del MoVimento 5 Stelle. "Salvini, che si rifiutò di indossare la mascherina in Senato durante un convegno di negazionisti, che prima chiese di aprire tutto e poi di chiudere tutto, che questa estate organizzò un comizio a Terracina divenuto poi un focolaio di Covid-19, oggi parla di chiusure irrispettose per Pasqua. Una mancanza di rispetto nei confronti dei quasi 3 milioni contagiati Covid-19, delle oltre 96 mila persone che non ci sono più, degli oltre 300 medici che per curare pazienti Covid-19 si sono ammalati e sono morti. Siamo i primi a dire che servono ristori per le imprese e sostegni ai lavoratori, cosa che il governo Conte ha sempre garantito. Per il resto, solo le misure attivate a Natale hanno permesso di scongiurare dati drammatici, come confermato peraltro anche dalla Fondazione Gimbe. Ogni tanto si potrebbe mostrare rispetto scegliendo di tacere ed evitare di fare propaganda. Bene sta facendo questo governo confermando quella linea del rigore necessaria in questo momento".

Ad ogni modo la linea del governo sembra improntata alla prudenza. ''Il sistema a fasce verrà mantenuto'' avrebbe detto oggi il ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Mariastella Gelmini  nel corso dell'incontro con le Regioni. ''Finora è stato scongiurato un lockdown generalizzato e questo deve essere l'obiettivo principale anche per le prossime settimane e per i prossimi mesi". Nel Dpcm che sarà approvato a breve verranno probabilmente confermate molte delle misure varate dal Conte 2, dal coprifuoco alla chiusura di piscine e palestre. Resta da vedere se Draghi farà qualche concessione alla Lega al centrodestra. Ma quasi certamente la prossima Pasqua non sarà quella immagina Salvini. 

Il nuovo Dpcm e cosa succede a Pasqua con le zone rosse, gialle e arancioni

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini non si rassegna alla "Pasqua chiusi in casa": scintille nel governo Draghi

Today è in caricamento