Martedì, 28 Settembre 2021
Politica / Roma

Nuovo arresto per consigliere Pdl già ai domiciliari: stavolta è furto di elettricità

Samuele Piccolo, ex vicepresidente del Consiglio comunale già nei guai per associazione a delinquere e finanziamento illecito ai partiti, è stato arrestato in flagranza di reato lo scorso 2 agosto per furto aggravato di energia elettrica nella sua abitazione

Samuele Piccolo, ex vicepresidente del consiglio comunale di Roma, torna a far parlare di sé per essere finito nei guai insieme alla madre e al padre.

Secondo quanto riporta il quotidiano Repubblica, Piccolo sarebbe stato arrestato in flagranza di reato lo scorso 2 agosto dai carabinieri.

?L'accusa questa volta lascia davvero sorpresi: furto aggravato di energia elettrica nella casa di Zagarolo dove sono agli arresti domiciliari.

??Secondo quanto riporta il quotidiano, durante un controllo una squadra Enel ha riscontrato delle anomalie su due ville entrambe di proprietà della famiglia Piccolo, una del vicepresidente, l'altra dei genitori.

Con l'intervento dei carabinieri è stato controllato il contatore che sarebbe risultato manomesso al fine di non registrare il consumo di energia. Il trucco sarebbe stato trovato in tutte e due le ville. ?

L'Enel ha sporto denuncia nei confronti della famiglia stimando il danno intorno a diverse migliaia di euro. L'arresto disposto dal sostituto procuratore di Tivoli, Filippo Guerra, è stato convalidato ma i legali dei Piccolo hanno chiesto i termini a difesa prima di discutere l'udienza. (da Roma Today)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo arresto per consigliere Pdl già ai domiciliari: stavolta è furto di elettricità

Today è in caricamento