Sardine, piazza piena a Bologna: "Riportare qui la gente è già una vittoria"

In piazza VIII Agosto la manifestazione "Bentornati in mare aperto" organizzata dal movimento. "A Salvini serve vincere per la sua carriera", ha detto Mattia Santori

Un momento della manifestazione nazionale del movimento delle 'Sardine' in piazza VIII agosto a Bologna, 19 Gennaio 2020. ANSA/GIORGIO BENVENUTI

Ad una settimana dal voto delle Regionali, le Sardine sono tornate in piazza in una grande manifestazione a Bologna al grido di "Bentornati in mare aperto". Dal primo pomeriggio di domenica i sostenitori provenienti da tutta Italia hanno riempito piazza VIII Agosto. "Ci importa stare insieme, aver già vinto una battaglia che prima che politica è culturale. I numeri dimostrano che si possono fare politica e dialogo sociale senza odiare", ha affermato il leader delle Sardine Mattia Santori.

L'evento del movimento anti populista che sfida Salvini andrà avanti fino a sera inoltrata e vedrà protagonisti tanti personaggi del mondo dello spettacolo (con un concertone) e della cultura. Qui tutti gli aggiornamenti

L'unico ospite con un "passato" politico sul palco è Fabrizio Barca, ministro della coesione territoriale del governo di Mario Monti: "Dobbiamo fare uno sforzo eccezionale - ha detto - ci sono in questo momento in Italia due milioni di persone con servizi diversi dai nostri, una persona su cento lascia questi territori. Perché le persone se ne vanno? Perché abbiamo commesso errori, abbiamo deciso nei palazzi norme che andavano bene per tutti, ma non ci sono solo problemi, ci sono anche soluzioni. C'è un sacco di gente che fa cose giuste, abbandonare i cerchi magici della vecchia politica, bisgona sentire i cittadini, si chiama democrazia partecipata".

Sardine, Santori: "A Salvini serve vincere in Emilia Romagna per la sua carriera"

Sull’esito delle elezioni regionali in Emilia-Romagna, il "caposardina" ha detto che "siamo abituati alle sconfitte, non fasciamoci la testa. Credo che la vera domanda è quanto a Salvini serve vincere in Emilia-Romagna per la sua carriera politica. Dai soldi che sta investendo, dal tempo che sta investendo, ricordiamo che è il capo di un partito e ha completamente dimenticato il suo partito, tutto il dibattito elettorale per concentrarsi in Emilia-Romagna, vuol dire che lui si gioca una grossa fetta del suo futuro politico. La vera domanda è che cosa succede se la Lega, data per favorita due mesi fa, dovesse perdere fra una settimana".

sardine bologna ansa2-2

Il movimento in questi due mesi, racconta Santori, è cresciuto: "Ora abbiamo due mesi di esperienza, due mesi di osservazione di quello che succede nelle piazze, e siamo qui con una nuova consapevolezza. Non stiamo più rincorrendo Salvini, non abbiamo più bisogno di Salvini a due isolati di distanza per trovare migliaia di persone che dicono la loro sul clima politico".

"Noi continuiamo a insistere sul concetto – spiega Santori - che portiamo le persone in piazza per divertirsi, ma soprattutto per parlare di temi seri. E’ bello essere una piazza, non per guardare una partita o bere una birra, ma per sentire parlare di uguaglianza, diritti civili, immigrazione, emigrazione, ambiente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Bollette luce e gas, buona notizia per metà degli italiani

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 13 febbraio 2020: centrato un 5+1 da mezzo milione

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

Torna su
Today è in caricamento