Domenica, 21 Luglio 2024
L'annuncio

L'estate militante con Elly Schlein

La segretaria del Pd chiama la piazza dem: il 14 e 15 luglio conto la riforma della sanità e per difendere il Pnrr di Draghi

Estate militante: non usa mezzi termini il segretario del partito democratico Elly Schlein che durante la direzione nazionale Pd ha chiamato il popolo dem alla piazza: il 14 e 15 luglio. "Ora è il momento di mobilitare tutto il partito sulla nostra agenda per l'Italia e l'Europa" ha spiegato Schlein che ha poi annunciato una serie di appuntamenti tra cui una manifestazione contro la riforma Calderoli sull'autonomia differenziata: l 14 e 15 luglio insieme ai sindaci l'iniziativa per contrastare i "mai sopiti sogni della secessione leghista".

Il decreto Calderoli trasforma il diritto alla salute in privilegio

Ancora prima sabato 24 il Pd scenderà in piazza con la Cgil per chiedere nuovi fondi alla sanità pubblica. Un impegno di prim'ordine per la segretaria Pd che ha chiesto a tutte le federazioni "di mobilitarsi sulla sanità pubblica, vi faremo avere del materiale per organizzare la mobilitazione e lasciamo a voi le forme che sia una raccolta firme o dei banchetti. L'importante è tenere alta l'attenzione su quello che sta facendo il governo Meloni, anzi non sta facendo".

Altro tema caldo quello dell'uso dei fondi del Pnrr che il governo non riesce a spedere: "È come se questo governo vivesse come un peso il Pnrr, quasi 200 miliardi che sono una occasione irripetibile per ammodernare il Paese" spiega Elly Schlein in Direzione annunciando una mobilitazione sui territori. 

Il 30 giugno annunciata anche una grande manifestazione contro il caro affitti organizzata da Pierfrancesco Majorino per far partire una "campagna di ascolto e tirare le fila a settembre" per elaborare un nuovo piano casa "che manca da decenni". 

I 600 milioni per il caro affitti, fondi promessi e poi scomparsi 

Schlein: "Supporto a Kiev anche con aiuti militari"

"Organizzeremo una segreteria nazionale a Ventotene, dove sta per aprire un circolo Pd. Ci sembra il modo più giusto per guardare con lo spirito giusto al rinnovo del parlamento europeo" ha detto Schlein annunciando il "pieno supporto all'Ucraina per la difesa anche con aiuti militari".

"Abbiamo tenuto e continueremo a tenere un atteggiamento coerente, ma non dismettiamo la prospettiva di una pace giusta, facciamo nostre le parole di Mattarella di non distogliere la ricerca di un approdo di pace. Una forza di sinistra come la nostra non può dismettere la parola pace" ha detto la segretaria Pd.

"Giorgia Meloni vuol portare l'Italia alla testa degli euroscettici uniti, in un'alleanza dell'estrema destra nazionalista con i popolari, che determinerebbe uno scivolamento di una cultura politica finora europeista. Il Pd pensa che l'Ue sia la casa più giusta per i tempi che stiamo attraversando" spiega ancora.

La festa dell'Unità a Ravenna

In chiusura del suo intervento Schlein ha infine proposto di spostare la festa nazionale de L'Unità in Romagna, a Ravenna, per rimarcare l'appoggio alla comunità colpita dall'alluvione del mese scorso. "Il governo nomini al più presto un commissario per quel territorio. Il governo faccia in fretta a trovare i miliardi per i ristori" ha detto Schlein durante la sua relazione alla direzione nazionale del Pd.

Un mese dopo l'alluvione sono finiti i soldi per l'emergenza e i sindaci fermano le ruspe

articolo in aggiornamento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'estate militante con Elly Schlein
Today è in caricamento