Domenica, 24 Gennaio 2021

Lo scontro (presunto) tra Raggi e Di Maio sulle case ai rom

Ieri vari retroscena giornalistici avevano riferito di un vicepremier molto arrabbiato nei confronti della sindaca, oggi è arrivata una (parziale) smentita: "Il tema non è schierarsi, ma trovare una soluzione"

Luigi Di Maio

"Ho letto che mi si attribuisce che sono irritato e arrabbiato, ma non sono irritato". Lo ha detto Luigi Di Maio, a Radio Anch'io, a proposito della visita della sindaca Virginia Raggi alla famiglia rom assegnataria della casa popolare a Casal Bruciato. "Quando si minaccia una donna di stupro, si costringono i bambini chiusi in casa perché hanno un alloggio per legge è giusto dare la massima solidarietà - ha spiegato il vice premier -. Io comprendo che ci sia tensione sociale, ma questa non si può combattere stando da una parte o dall'altra ma trovando una soluzione: il tema non è schierarsi ma abbassare la tensione sociale".

Ieri vari retroscena giornalistici avevano riferito di un Di Maio "furente" dopo le contestazioni alla sindaca Virginia Raggi a Casal Bruciato per l’assegnazione del comune di un alloggio popolare a una famiglia bosniaca di 14 persone. "Raggi pensi ad aiutare i romani prima dei rom" avrebbe detto il capo politico dei 5 Stelle che oggi ha chiarito meglio la sua posizione. 

La sindaca di Roma ieri era stata oggetto di contestazione da parte di una trentina di persone. "Buffona", "Non sei la nostra sindaca"."Se li porti a casa sua". Queste alcune delle frasi rivolte alla prima cittadina "rea" di essersi schierata dalla parte della famiglia rom. 

Patuanelli (M5s): "Non è vero che Di Maio ha detto 'prima gli italiani'"

"Non è vero che Di Maio ha detto 'prima gli italiani'. Ho letto dei retroscena che hanno parlato di un Di Maio innervosito, e questa cosa non mi risulta. Non vedo perché doveva essere innervosito, il sindaco di una città determina autonomamente le proprie scelte su dove andare". Così Stefano Patuanelli, capogruppo M5S al Senato, in un'intervista a 'Radio Capital', smentisce i retroscena sulla reazione del vicepremier M5S alla visita della sindaca di Roma a Casal Bruciato. "Non ho sentito Di Maio dire queste parole. Non ho visto fastidi e non ha mai detto prima gli italiani: c'è qualcun altro che lo dice", conclude Patuanelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lo scontro (presunto) tra Raggi e Di Maio sulle case ai rom

Today è in caricamento