Sabato, 12 Giugno 2021
Vandali in azione / Napoli

La sede del Pd distrutta mentre i militanti prendono un caffè al bar

È successo a Napoli. Dura la condanna degli esponenti del partito

Il circolo del Partito democratico San Lorenzo, nel centro storico di Napoli, è stato vandalizzato da ignoti nel pomeriggio di sabato, mentre alcuni militanti si erano allontanati per pochi minuti per prendere un caffè al bar poco distante dalla sede dem. "Su quanto accaduto sono già in corso le indagini delle forze dell’ordine, in cui riponiamo piena fiducia - annuncia il segretario metropolitano del Pd Napoli Marco Sarracino -. Eventi come questo lasciano un forte senso di sgomento e tanta amarezza, poiché ad essere colpito è il lavoro dei militanti che ogni giorno si dedicano con passione all’attività politica nell’interesse dei cittadini e della nostra città. Al segretario Giustino Ausania, alla vicesegretaria Raffaella Guarracino, agli iscritti e ai militanti, va la solidarietà di tutta la comunità democratica napoletana", ha concluso Sarracino.

La sede del Pd San Lorenzo vandalizzata a Napoli

Ma cosa è successo nel circolo Pd? Lo raccontano il segretario Giustino Ausania e la vicesegretaria Raffaella Guarracino: "Intorno alle 14.30 alcuni militanti che erano in sede per pianificare le prossime attività del circolo, hanno deciso di recarsi ad un bar poco distante per un caffè, chiudendo a chiave solo la porta di vetro della sede, senza tuttavia sbarrarla con la porta di ferro. Sarebbero tornati in dieci minuti. Durante quell’arco di tempo così breve, però, qualcuno ha ben pensato di sfondare la porta e vandalizzare i locali. Tuttavia, non è stato rubato alcunché. Abbiamo chiamato subito le forze dell’ordine che, intervenute rapidamente, ora indagano sulla vicenda".

Il furto nella sede dell'Avis a Sant'Anastasia

Sempre nel napoletano, a Sant'Anastasia, ignoti hanno devastato la sede locale dell'Avis, portando via defibrillatore, disinfettante, mascherine, due tv, macchinette del caffè e bilance pesa sangue, mettendo a soqquadro i locali e distruggendo gli impianti di aria condizionata e parte degli arredi. Dall'amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmine Esposito fanno sapere che già nei giorni scorsi è stato chiesto alla Prefettura un tavolo tecnico sulla sicurezza, "alla luce del moltiplicarsi di furti sul territorio".

Secondo quanto spiegato dal presidente della sede, Ciro Fragliasso, i ladri si sono introdotti nell'edificio rompendo una delle finestre su via Pomigliano. "Stamattina erano programmate 30 donazioni - ha detto Fragliasso - 30 sacche di sangue che avevamo già preannunciato di portare all'ospedale del Mare del quartiere Ponticelli di Napoli. Grazie ai nostri volontari i locali sono stati sistemati per consentire le donazioni, ma una decina di donatori ha dovuto spostare gli appuntamenti alla prossima settimana. Che dire? Quello che è accaduto è davvero vergognoso. Noi facciamo volontariato per salvare vite umane".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sede del Pd distrutta mentre i militanti prendono un caffè al bar

Today è in caricamento