rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Il caso / Firenze

Studente picchiato, le opposizioni: "Silenzio Meloni imbarazzante"

I responsabili sono sei giovani poi identificati dalla Digos come appartenenti al movimento giovanile di destra, e legato a Fdi, Azione studentesca. Letta: "Silenzio che se continua si fa complice"

L'aggressione squadrista di alcuni giorni fa al liceo Michelangiolo di Firenze entra nel dibattito politico. O meglio, nel dibattito dell'opposizione. I responsabili sono sei giovani poi identificati (non è stato complesso, c'erano i video) dalla Digos come appartenenti al movimento giovanile di destra e legato a Fdi Azione studentesca, di cui tre maggiorenni e tre minorenni, tutti estranei alla scuola. 

L'aggressione a Firenze

La dinamica di quanto accaduto sarebbe la seguente: tutto avrebbe avuto origine da un volantinaggio davanti alla scuola da parte dei giovani di Azione studentesca. Questo avrebbe portato a una discussione con due studenti del liceo, entrambi parte del Sum, un collettivo antifascista. Poi dalle parole si sarebbe passati ai fatti, con l'aggressione ripresa dagli smartphone di alcuni presenti.

Un ragazzo che si vede sferrare calci e pugni a uno studente a terra è un responsabile locale di Azione studentesca. Il silenzio dei vertici nazionali di Fratelli d'Italia (ci sono state, va detto, eccezioni importanti con prese di posizione di esponenti locali e regionali del partito) sulla vicenda potrebbe essere dovuto all'imbarazzo che il caso sta creando in figure vicine alla premier: Giovanni Donzelli, vicepresidente del Copasir, negli ambienti della destra giovanile fiorentina si è formato. Ha preferito non commentare, per ora.

L'opposizione insorge

"Un rave ha provocato un putiferio e una normativa di urgenza da parte del Governo Meloni. Governo che mantiene il silenzio sull'inaccettabile pestaggio squadrista avvenuto davanti al liceo di Firenze. Silenzio che se continua si fa complice". Così, in un tweet, il segretario del Pd, Enrico Letta. Il deputato dem Marco Furfaro è sulla stessa lunghezza d'onda: "Meloni non ha trovato un secondo per condannare l’azione squadrista di fascisti legati al suo partito. Matteo Salvini ha commentato Fedez e Mario Giordano; ministro dell’Interno non pervenuto". 

I senatori toscani del Pd Silvio Franceschelli, Dario Parrini e Ylenia Zambito, presenteranno un'interrogazione parlamentare e chiameranno il ministro dell'Interno Piantedosi a riferire in Senato.

La butta sul ridere, si fa per dire, Gianni Cuperlo:

"Il nuovo video, apparso su Il Giornale, smentisce l'aggressione a Firenze. Spero che la questura identifichi tutti i protagonisti del video". Così Federico Mollicone (Fdi) il quale annuncia un'interrogazione parlamentare. Il riferimento è a un filmato che mostrerebbe come alcuni ragazzi avrebbero strappato i volantini di Azione studentesca prima del pestaggio. Elemento che però, se confermato, non diminuirebbe di un'oncia la gravità di quanto avvenuto in seguito. "No alla violenza politica ma affermare verità. Ai ragazzi dico: confrontatevi nelle assemblee e non per la strada", conclude Mollicone.

Il deputato e segretario nazionale di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni, non ci sta: "Quello che è avvenuto a Firenze al liceo Michelangiolo è gravissimo e non può essere derubricato a rissa".

"Sono passate ormai più di 24 ore dall'aggressione fascista subita da alcuni studenti davanti al liceo Michelangelo di Firenze - commentano gli esponenti del Movimento 5 Stelle in commissione Istruzione di Camera e Senato. - Sono stati identificati tutti i responsabili e sono tutti appartenenti ad Azione Studentesca, movimento giovanile che si richiama a Fratelli d'Italia. Lo stesso partito che si è limitato a parlare di "scontri", formula facile per omettere che si è trattata di una aggressione premeditata, violenta e soprattutto unidirezionale. Perché Giorgia Meloni continua a tacere? Non riesce proprio a condannare gli aggressori? Solleciteremo il governo affinché venga in Parlamento a descrivere i contorni di questa inquietante vicenda, a esprimere una ferma condanna e a dirci se non ritenga che associazioni come Azione Studentesca responsabili di simili episodi non debbano essere sciolte", concludono i pentastellati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Studente picchiato, le opposizioni: "Silenzio Meloni imbarazzante"

Today è in caricamento