rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Il giorno del ritorno

Berlusconi e il set in ospedale: un video per il suo ritorno in pubblico

Il leader di Forza Italia è ricoverato da un mese al San Raffaele e i medici non hanno autorizzato le dimissioni. A pochi chilometri però si svolge la convention degli azzurri e il loro leader non intende mancare, seppure "da remoto"

Il ritorno (video) di Berlusconi: "Qui per voi, ho salvato la nostra democrazia"

Cresce l'attesa per il ritorno in pubblico di Silvio Berlusconi. Il leader di Forza Italia è ricoverato ormai da un mese all'ospedale San Raffaele di Milano, dove è arrivato a inizio aprile per le complicazioni della leucemia cronica di cui soffre. Oggi, 6 maggio, è il giorno del ritorno sulla scena. Non in presenza, come avrebbe voluto, ma in video. Davanti al fermo "No" dei medici alle dimissioni, Berlusconi ha ripiegato su un video registrato proprio in ospedale per la convention azzurra "La forza dell'Italia", in corso a Milano.

Ci sono tutti: ministri e viceministri, sottosegretari, coordinatori e capogruppo. Tutti chiamati a raccolta per dimostrare che Forza Italia c'è anche se il suo leader è costretto allo stop, per dimostrare che il partito c'è e ci sarà anche in futuro. 

I lavori della due giorni dal titolo "La Forza dell'Italia" si sono aperti proprio con un grande applauso per Berlusconi, a cui tutte le personalità e le istituzioni intervenute hanno dedicato parole di stima e di auguri di pronta guarigione. Tra questi anche la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola e il presidente del Partito popolare europeo Manfred Weber, intervenuti in video. E proprio Weber ha sottolineato quanto "il modello italiano" di alleanza di governo sia "particolarmente interessante per il Ppe" in particolare in vista delle elezioni europee del 2024.

A qualche chilometro di distanza, si dice di un ospedale trasformato in set per il Cavaliere che non smentisce la sua tempra e decide, a fatica, di registrare un contributo. I suoi devono vederlo, i suoi devono sentire la sua voce. I suoi sì, ma anche alleati e rivali. "Silvio Berlusconi - annuncia il coordinatore nazionale di Fi e vicepremier, Antonio Tajani - farà un bell'intervento video di una ventina di minuti, affermerà il ruolo di Forza Italia, la storia, il presente e anche il futuro". 

"Da qui Forza Italia manda un messaggio molto forte. Oggi si vede che il partito c'è, è una presenza forte". La due giorni milanese "è una sorta di omaggio a Berlusconi, un modo per ringraziarlo per tutto quello che fa", sottolinea il ministro delle Riforme istituzionali, Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Come sta Silvio Berlusconi oggi

Ricoverato dall'inizio di aprile, Berlusconi ha trascorso alcuni giorni in terapia intensiva per poi essere trasferiti in degenza ordinaria. Niente dimissioni però. Silvio Berlusconi è "nella fase di convalescenza, il momento più complicato è stato superato, ha ripreso la sua attività di lavoro", le parole del vicepremier e ministro degli Esteri Antonio Tajani. Accanto al leader azzurro, in tutte queste settimane, la compagna Mara Fascina e i figli.

Cos'è la leucemia mielomonocitica, la malattia che ha colpito Silvio Berlusconi

I problemi di salute di Berlusconi

Berlusconi, 86 anni, ha più volte avuto problemi di salute. Nel 1997 è stato operato per un tumore alla prostata al San Raffaele. Nel 2006 ad Anversa è stato operato per l'asportazione di un frammento al menisco. A fine novembre dello stesso anno, un nuovo ricovero in seguito al malore a una kermesse di Forza Italia a Montecatini. Il mese successivo in Ohio gli è stato impiantato un pacemaker. Nuovo ricovero al San Raffaele nel 2009, dopo che a una manifestazione elettorale in piazza Duomo Berlusconi è stato colpito sul viso da una statuetta. Nel 2010  intervento all'Humanitas di Rozzano per una tendinite alla mano sinistra. Intervento alla mandibola nel 2011. Nel 2013 ancora un ricovero per l'uveite, una patologia dell'occhio. Ad aprile 2014 infiammazione al ginocchio e nel dicembre dello stesso anno una recidiva dell'uveite. Nel 2015 Berlusconi si sottopone alla sostituzione del pacemaker, l'anno successivo intervento di cataratta e poi la sostituzione della valvola aortica. Nel 2019 viene operato per una occlusione intestinale. Nel settembre del 2020 un nuovo stop con ricovero, sempre al San Raffaele, a causa del Covid. Dimesso dopo una decina di giorni ha fatto a lungo i conti con gli strascichi della malattia, che lo hanno portato ad altre brevi degenze ospedaliere. Nel gennaio 2021 trascorre alcuni giorni al centro cardiotoracico di Monaco per non meglio specificati esami legati a problemi immunitari. A marzo il ricovero di alcuni giorni. Ad aprile il nuovo ingresso al San Raffaele e l'ufficializzazione della diagnosi di leucemia mielomonocitica cronica.

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi e il set in ospedale: un video per il suo ritorno in pubblico

Today è in caricamento