rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Il video

Il ritorno (video) di Berlusconi: "Qui per voi, ho salvato la nostra democrazia"

L'intervento è stato trasmesso alla convention di Forza Italia a Milano: "Sono pronto a riprendere le nostre battaglie di libertà"

L'addio a Silvio Berlusconi

"Eccomi, sono qui per voi, per la prima volta in camicia e giacca dopo oltre un mese". Torna a farsi vedere in pubblico Silvio Berlusconi, da un mese ricoverato all'ospedale San Raffaele di Milano per le complicazioni di una leucemia cronica. Il leader di Forza Italia riappare dopo le settimane di stop forzato con un videomessaggio trasmesso alla convention di Forza Italia, in corso a Milano. Il "no" dei medici alle dimissioni gli ha impedito di essere presente fisicamente, così il nosocomio è diventato un set nelle scorse ore per il quasi ritorno del Cavaliere. Lui decide di presentarsi con la stessa "estetica" di sempre: seduto alla scrivania. Un plico di fogli davanti, alcuni evidenziatori, due copie di un suo libro e un bicchiere d'acqua, sullo sfondo un cartellone di Forza Italia, la bandiera tricolore e quella europea. La voce, a tratti affaticata, tradisce però la condizione fisica non ottimale.

Il leader azzurro ha ripercorso i giorni tra il 1993 e il gennaio 1994 in cui maturò l'idea della sua discesa in campo, ma ha parlato anche del ricovero, della situazione attuale e del futuro: "Sono pronto a riprendere con voi le nostre battaglie di libertà".

La platea ha ascoltato il discorso quasi in silenzio quasi religioso ma sono comunque tanti gli applausi che sono scattati, in particolare quando Berlusconi ha parlato della sua discesa in campo, "della lotta ai comunisti e alla sinistra", del futuro del partito.

Berlusconi e il set in ospedale: un video per il suo ritorno in pubblico

"In ospedale perché ho lavorato tanto"

"Qualche notte fa, qui al San Raffaele mi sono svegliato improvvisamente con una domanda in testa che non riuscivo a mandare via. 'Ma come mai sono qui? Ma che ci faccio qui? Per cosa sto combattendo io qui?' - racconta Berlusconi-. Vicino a me vegliava la mia Marta. Anche a lei a porsi la stessa domanda. 'Perché siamo qui?' E lei mi disse: 'Siamo qui perché hai lavorato tanto, ti stai impegnando molto perché per salvare la nostra democrazia e la nostra libertà?'". 

"Io con voi come nel 1994"

"Forza Italia è per noi come una religione laica, la religione della libertà di cui parlava Benedetto Croce, una religione del cuore, della mente, un impegno verso noi stessi, verso i nostri figli, verso tutti gli italiani", questo un passaggio dell'intervento di Berlusconi.

Il Cavaliere esorta i suoi "Allora, mi raccomando, andiamo avanti così, con convinzione, con entusiasmo, con passione. Nessuno riuscirà a sconfiggerci e vedrete che gli italiani ci considereranno i loro santi laici, i santi della loro libertà e del benessere. Io sarò con voi con lo stesso entusiasmo e lo stesso impegno del 1994 perché il futuro è delle nostre idee, il futuro deve garantirci una vera e completa libertà" .

"Siamo spina dorsale del governo"

Berlusconi nel suo video ringrazia gli alleati di governo per la vicinanza dimostrata, sottolinea il rapporto "leale e costruttivo, di amicizia" ma mette anche i paletti: "Siamo il pilastro essenziale della maggioranza, la spina dorsale di questo governo".

Berlusconi prosegue: "Il governo in pochi mesi ha portato a casa risultati importanti, dei quali siamo molto orgogliosi. Continueremo su questa strada. Noi vogliamo aumentare le pensioni, i salari, gli stipendi che sono rimasti quelli di 20 anni fa. Noi vogliamo ridurre la pressione fiscale sotto il 40% mentre ora è al 44%. Vogliamo costruire tutte le infrastrutture necessarie per rendere veramente moderno il nostro Paese".

Ora, spiega l'ex premier, "dobbiamo anche trovare urgentemente una risposta al problema della siccità, per far sì che i nostri campi non restino senza acqua e i rubinetti non restino all'asciutto, come purtroppo oggi avviene in alcune nostre città".

forza Italia bandiere

"Europa deve avere unica politica militare"

L'analisi di Berlusconi tocca anche dall'Europa. "Manca circa un anno alle elezioni europee. L'Europa è il nostro orizzonte di riferimento - dice Berlusconi - solo l'Europa può essere protagonista nelle grandi sfide globali, a cominciare da quella posta dall'imperialismo cinese. Dobbiamo far si' che l'Europa divenga un vero continente unito, con regole di voto diverse rispetto a quelle attuali. Dobbiamo passare dall'unanimità alla maggioranza qualificata. Dobbiamo avere un'unica politica militare con integrazione tra le forze armate di tutti i Paesi europei, con un aumento della spesa militare e con un corpo di pronto intervento".

"Per molti essere di sinistra è una moda"

Berlusconi non rinuncia a uno dei suo cavalli di battaglia: il ruolo della sinistra. "Se chiedete a un parlamentare di sinistra cos'è il comunismo, quali sono i valori del comunismo, molti di loro non lo sanno o non lo vogliono dire - ha detto Berlusconi -. Non sanno dirti - o non vogliono dirti - che il comunismo dalla sua origine considera lo Stato superiore a tutto, ritengono che lo Stato debba decidere su tutto, che non approvi l'iniziativa economica privata, ritengono che non approvi la proprietà privata; non tutti vogliono ammettere neppure che il Comunismo negli anni di Stalin e di Mao tolse ai contadini la proprietà dei loro campi lasciando morire di fame in Cina ma anche in Ucraina e in Russia più di 80 milioni di persone. Solo in Ucraina la carestia provocata artificialmente dai comunisti determinò almeno 5 milioni di morti", ha aggiunto l'ex premier, secondo cui "per molti dei nostri avversari, essere di sinistra è un partito preso, è una moda, è un atteggiamento, un modo per far carriera, magari anche per mettersi in tasca un ricco stipendio parlamentare. Per noi - ha aggiunto - fare politica è invece batterci per i nostri valori, per la nostra libertà, per i nostri figli, per il futuro del nostro Paese, fieri e orgogliosi dei nostri ideali". 

Continua a leggere su Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ritorno (video) di Berlusconi: "Qui per voi, ho salvato la nostra democrazia"

Today è in caricamento