Lunedì, 21 Giugno 2021
Il fatto non sussiste / Lodi

Il sindaco assolto ma con la carriera politica distrutta: cosa ci insegna la storia di Simone Uggetti

Il sindaco del Pd di Lodi fu arrestato (nemmeno ai domiciliari, ma in carcere, 10 giorni a San Vittore), venne attaccato con rara violenza verbale dal M5s (già, proprio quel M5s con cui oggi il Pd governa l'Italia e con cui si fanno piani di future strategiche alleanze "di centrosinistra"). Ormai nessun politico in ascesa ritiene più il ruolo di amministratore della sua città di medie o grandi dimensioni uno step fondamentale. Difficili stupirsi

L'ex sindaco di Lodi Simone Uggetti assolto in appello per il "caso piscine" ascolta la sentenza a Milano, 25 Maggio 2021 Ansa/Matteo Corner

Tutti assolti. Ieri la Corte d'Appello di Milano ha assolto con formula piena perché il fatto non sussiste anche l'ex sindaco di Lodi Simone Uggetti (Pd), tra gli imputati per turbativa d'asta nel processo per il cosiddetto 'caso piscine' per il quale era stato anche arrestato nel 2016 e che riguardava una gara per la gestione degli impianti comunali scoperti della città lombarda. Uggetti è scoppiato a piangere in aula per l'emozione: "E' la fine di un incubo. Ringrazio mia moglie, la mia famiglia e i miei avvocati che mi hanno assistito in questo percorso che non auguro neanche ai miei peggior nemici". Il sostituto pg Massimo Gaballo aveva chiesto la conferma della condanna a 10 mesi inflitta in primo grado nel novembre 2018.

L'ex sindaco di Lodi Simone Uggetti è stato assolto

Un esposto, la testimonianza di una dipendente comunale, secondo cui Uggetti aveva favorito una società partecipata al 45% dal Comune tramite un'azienda municipalizzata nell'assegnazione del bando di gara relativo alla gestione di due piscine. Accusato di aver formattato il "per nascondere le prove". Nulla di vero. La sentenza di ieri lo assolve. Il fatto non sussiste. Non interessa qui addentrarsi tra le pieghe della vicenda processuale, in fondo una questione di carattere prettamente locale. E' invece importante ricordare cosa accadde a Uggetti. Il sindaco del Pd di Lodi fu arrestato (nemmeno ai domiciliari, ma in carcere, 10 giorni a San Vittore), venne attaccato con rara violenza verbale dal M5s (già, proprio quel M5s con cui oggi il Pd governa l'Italia e con cui si fanno piani di future strategiche alleanze "di centrosinistra"). Il M5S guidò all'epoca una feroce campagna (dalla comunicazione ufficiale di cui faceva parte Rocco Casalino, poi portavoce del premier Conte) attaccando frontalmente il Pd. Uggetti finì nel mirino di molti esponenti pentastellati, era "l'arrestato del giorno".

1-78-46

Anche il blog del Movimento 5 stelle non ci andò leggero: foto segnaletiche e commenti sulla "epopea di arrestati Pd nelle amministrazioni locali".

E2S36kdXoAIncgb-2

Di fatto per quella inchiesta perse carica, futuro e un intero percorso politico costruito negli anni: è stato assolto con formula piena. Non solo il Movimento 5 stelle attaccò Uggetti. Sull’onda del suo arresto la leghista Sara Casanova vinse le elezioni amministrative. Uggetti vide stravolta la sua vita: i fatti dicono che era un amministratore onesto. Poi ci si chiede perché siano sempre meno coloro che se la sentono di candidarsi a sindaco. Non stupisce che quasi "nessuno" voglia più fare il primo cittadino in Italia, nelle città di medie o grandi dimensioni. O meglio, nessun politico in ascesa ritiene più il ruolo di amministratore della sua città uno step fondamentale per farsi le ossa e poi puntare a fare carriera in Regione o a Roma: Francesco Rutelli, Walter Veltroni, Leoluca Orlando, Enzo Bianco sono esempi lontani, dimenticati. Qualche mese fa Antonio Polito notava che "la carriera di sindaco è diventata un calvario, non è nastri e inaugurazioni e soldi da spendere, come nella Seconda repubblica. Nella Terza solo processi per abuso d’atti di ufficio e debiti". Pensando al caso Uggetti, difficile dargli torto.

E la famosa piscina? La fine dei lavori è prevista ad agosto: avrà vasche per adulti e bambini, nuovi impianti, nuovi spogliatoi, bagni, tribune con tanto di realizzazione di un nuovo ingresso. Ma a Lodi sarà ricordata soprattutto per aver influenzato, in maniera importante, il destino politico della città. E la vita di un uomo che non aveva commesso alcun reato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il sindaco assolto ma con la carriera politica distrutta: cosa ci insegna la storia di Simone Uggetti

Today è in caricamento