Mercoledì, 14 Aprile 2021
Italia

Le elezioni hanno deluso tutti, anche gli italiani che ora voterebbero così

I nuovi sondaggi a due mesi dal voto del 4 marzo segnano un deciso cambio di passo nel sentiment degli elettori indagato dagli istituti demoscopici. E sono tutti concordi: in caso di ritorno alle urne Salvini farebbe il pieno di consensi

Due mesi di nulla, tentativi falliti e, in un gioco dell'oca in cui tutti hanno perso, un nuovo governo è sempre più lontano. Eppure, secondo tutti i sondaggi c'è chi in questo pantano ha guadagnato maggior consenso da parte degli italiani.

Gli istituti demoscopici sono concordi nel vedere il centrodestra in risalita trainato dal consenso che gli italiani accordano nel leader della Lega Matteo Salvini. E non sono solo le vittorie in Molise e in Friuli Venezia Giulia ad influire.

Oggi secondo un sondaggio dell'Istituito Piepoli commissionato da La Stampa la coalizione di centrodestra viaggia con due punti in più del risultato incassato alle urne lo scorso 4 marzo, assestandosi ad un solo punto da quel 40% che darebbe a Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia la possibilità di chiedere a Mattarella un mandato per creare un governo monocolore, senza alleanze.

La Lega è di fatto l’unico partito a crescere, raggiungendo secondo l'Istituto Piepoli il 21%, oltre il 3 per cento in più del risultato elettorale.

Al contrario sono tutte le altre forze a regredire, dagli alleati Forza Italia e Fratelli d'Italia, al Movimento 5 Stelle, che vede ridimensionare anche la fiducia nel suo capo politico Luigi Di Maio.

E tra i leader, è proprio nel premier Paolo Gentiloni che gli italiani ripongono la loro fiducia: favorevole il 47% dei rispondenti contro il 39% di Di Maio, il 35% di Salvini, e il 16% di Berlusconi.

I sondaggi incoronano Gentiloni: "Premier fino a nuova legge elettorale"

Il 51% degli italiani vede bene Paolo Gentiloni come premier fino a che il parlamento sarà in grado di partorire una nuova legge elettorale capace di consentire una governabilità nonostante la spaccatura del paese in tre anime praticamente paritarie ma mai così distanti.

Cosa succede in caso di nuove elezioni

Da lunedì spetterà al Presidente della Repubblica Mattarella sbrogliare una matassa quanto mai intricata ma intanto sembra chiaro che in caso di nuove elezioni vi sarà una deroga al vincolo del doppio mandato per i parlamentari pentastellati: niente parlamentarie ma riconferma per i candidati di questa legislatura. 

Cantone alla guida di un governo di Pd, LeU e 5 stelle: la (pazza) idea di Veltroni

Ma quanto potrebbero costare andare a nuove elezioni? Mediamente si tratta di 400 milioni di euro a cui vanno aggiunti i costi che attualmente gli italiani si sobbarcano per tenere in vita una legislatura mai inziata e che mentre il Parlamento è ancora in ferie ammontano già a 252 milioni di euro.

Come andrebbero le elezioni secondo Termometro Politico

Nel campo del centrosinistra sondaggi concordi sulla tendenza negativa. Nel centrodestra, in vantaggio mediamente di 4 punti sul Movimento 5 stelle, gli elettori di Forza Italia si stanno spostando sulle posizioni della Lega.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le elezioni hanno deluso tutti, anche gli italiani che ora voterebbero così

Today è in caricamento