Sondaggi: Lega sempre più in alto, nuovo calo del M5s. Zingaretti mette la freccia e stacca Di Maio

Secondo Index Research il Carroccio è al 34,8 % mentre il Pd supera di slancio i 5 Stelle

Luigi Di Maio

Lega sempre più in alto, M5s sempre più in basso. L'ultimo sondaggio di Index Research per Piazza Pulita (La7) non fa altro che confermare i trend in atto. Da qualche settimana il Carroccio non cresce più come nei primi mesi di governo, ma riesce comunque a guadagnare lo 0,2% rispetto alla scorsa settimana attestandosi al 34,8.

In picchiata i 5 Stelle che perdono quasi un punto in 7 giorni e vengono accreditati del 20,4% dei consensi. L’incubo di scendere sotto al 20% ormai è una possibilità più che concreta per il Movimento. Se Di Maio non riesce proprio ad invertire la tendenza, al contrario l’elezione di Zingaretti a segretario sembra aver dato nuova linfa al Pd. I dem fanno un balzo in avanti dell'1,1% e con il 21,2% surclassano ormai il Movimento.

sondaggi 22 marzo piazza pulita 2-2

Ultimi sondaggi, stabili i partiti a sinistra del Pd

Secondo il sondaggio di Index Research Forza Italia e Fdi sono sostanzialmente stabili, così come +Europa e le altre forze a sinistra del Pd. Benché manchi un’analisi dei flussi si può dunque ipotizzare che Zingaretti abbia recuperato la fiducia di molti elettori che erano passati ai 5 Stelle. E i problemi giudiziari del Movimento a Roma potrebbero portare altra acqua al suo mulino. Di Maio ha invece bisogno del supporto di tutto il Movimento per risalire la china. A questo proposito il vicepremier ha parlato ad Agorà anche del "caso Di Battista", che non rilascia dichiarazioni pubbliche da più di 40 giorni. "Io e Alessandro ci sentiamo sempre, ci darà una mano, come ha detto sta attraversando dei problemi personali quindi lo lasciamo un po' in pace e lo ringrazio sempre per l'aiuto che dà sempre al Movimento da non eletto", le parole del vicepremier.

Sondaggi in picchiata: i problemi del M5S

Al di là delle presunte scaramucce interne, il M5s ha però un problema più urgente: quello di realizzare provvedimenti che incontrino il favore della maggioranza degli italiani. Finora non ha pagato la scelta di Di Maio di intestarsi la manovra finanzaria (il reddito di cittadinanza non riscuote molti favori tra gli elettori), così come quella di ingaggiare una serrata battaglia per bloccare il Tav. Secondo i dati di Index Research peraltro il 55,2% del campione intervistato giudica negativamente gli accordi commerciali con la Cina (il 35,2 è invece favorevole). Serve dunque un cambio di rotta. Lo "sblocca cantieri" va in questa direzione, ma non è detto che basterà. 

(Infografica account Twitter di Piazza Pulita, La7)

sondaggi 22 marzo piazza pulita-2

Tutti i sondaggi di marzo 2019, ecco i trend in atto

Guarda anche

"Il presidente Ping": la gaffe di Di Maio in Cina

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Potrebbe interessarti

  • Falsi amici: 7 alimenti che pensi facciano dimagrire ma che invece fanno ingrassare

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: 5 buoni motivi per tacere

  • Come fare la valigia perfetta

  • ‘Workaholism’, cos’è la dipendenza da lavoro e quali sono i sintomi per riconoscerla

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, estratto il "6" da 209 milioni di euro: i numeri vincenti di oggi 13 agosto 2019

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto di oggi sabato 17 agosto 2019: numeri vincenti

  • Deva Cassel, figlia di Monica Bellucci, incanta i paparazzi in Grecia (FOTO)

  • Addio Nadia Toffa, in centinaia alla camera ardente

  • Virginia, figlia di Paola Ferrari, è tale e quale a mamma: la prima foto su Instagram

  • Laura Chiatti 'presenta' il figlio su Instagram: "La somiglianza è impressionante" (FOTO)

Torna su
Today è in caricamento