Giovedì, 6 Maggio 2021

Sondaggi: il M5s vola con Conte leader. Per il Pd è crisi nera, male la Lega

Secondo Emg i 5 Stelle guadagnano il 3,2% in una settimana e tallonano i dem. Il Carroccio lascia sul terreno un punto

Foto di repertorio

Pd e Lega perdono colpi, mentre il M5S fa un balzo in avanti di oltre tre punti e si mette in scia ai dem. È il quadro che emerge dall’ultimo sondaggio realizzato da Emg per Agorà (Raitre). Nel dettaglio: la Lega passa dal 23,7% del 4 marzo al 22,7 lasciando sul terreno un punto esatto. Il Partito Democratico fa anche peggio e dal 19,3 scende al 17,5 (-1,8%). In netta controtenenza il MoVimento 5 Stelle che evidentemente trae vantaggio dalla crisi dei dem e passa dal 14 al 17,2. Perdono lo 0,2% sia Forza Italia che Fratelli d’Italia rispettivamente al 7,4 e 16,3%. Seguono Italia Viva e Azione al 4,1 e 3 % in entrambi i casi in calo dello 0,3%.

In basso le percentuali di tutte le forze politiche:

  • Lega 22,7 (-1%)
  • Pd 17,5 (-1,8%)
  • M5S 17,2 (+3,2%)
  • Fratelli d’Italia 16,3 (-0,2%)
  • Forza Italia 7,4 (-0,2%)
  • Italia Viva 4,1 (-0,3%)
  • Azione 3 (-0,3%)
  • +Europa 1,8 (-0,2%)
  • Europa Verde 1,8 (-0,3%)
  • Sinistra Italiana 1,8 (+0,3%)
  • Articolo 1 -Mdp 1,7 (+0,2%)
  • Cambiamo 1,4 (nessuna variazione).

Dopo la crisi innescata dalla dimissioni del segretario Zingaretti il Pd dunque perde terreno a tutto vantaggio del M5S e di Sinistra Italiana e Articolo 1. Per i 5 Stelle è invece un momento d’oro: dopo aver rischiato più volte di essere marginalizzati, con Giuseppe Conte pronto a mettersi al timone il MoVimento ha trovato inaspettatamente un nuovo appeal. Di contro l’esperienza di governo non sembra giovare molto alla Lega che resta comunque il primo partito, mentre Fi e Fratelli d’Italia sono sostanzialmente stabili.

Gli elettori dem vogliono Bonaccini come nuovo segretario

A tenere banco è comunque soprattutto la bagarre in seno ai democratici che ora dovranno eleggere un nuovo leader. Al quesito "Chi vorrebbe come prossimo segretario Pd?" gli elettori dem si dividono e i distacchi sono minimi. Secondo Emg, Stefano Bonaccini, presidente della  Regione Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni, è al primo  posto con il 24%, al secondo posto Andrea Orlando con il 21%. Solo al terzo posto il segretario dimissionario Luca Zingaretti (17%). Seguono Enrico Letta (14%); Dario Franceschini (5%); Debora Serracchiani (3%); Roberta Pinotti (2%) e Lorenzo Guerini (1%).

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondaggi: il M5s vola con Conte leader. Per il Pd è crisi nera, male la Lega

Today è in caricamento