rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Islam

Sgarbi: "Coprire le statue è un gesto da capre ignoranti"

Il critico d'arte: "Confondere Rohani, il presidente di una grande civiltà, con Bin Laden o al Al Baghdadi è frutto di ignoranza abissale"

Aver coperto le statue di uomini nudi nei Musei capitolini con pannelli bianchi in occasione della visita del presidente iraniano Hassan Rohani "è da capre ignoranti": parola di Vittorio Sgarbi.

"E' sconcertante", commenta al telefono con Askanews il critico d'arte, spiegando: "Oscilla tra una superbia rispettosa, che proverebbe la superiorità di chi sapendo che l'ospite non mangia pesce, non glielo fa mangiare e il timore del rischio, una sottomissione che mortifica chi la applica. In realtà sono entrambe frutto di una totale ignoranza e mancanza di sensibilità culturale".

Ma, prosegue Sgarbi, "non si può confondere l'Iran con l'Arabia Saudita o con l'Isis, quella persiana è una civiltà più antica della nostra: hanno le rovine di Persepoli, e non hanno coperto le statue nude a Persepoli, a casa loro, e noi copriamo le nostre? I fanatici del Califfo al Baghdadi distruggono Palmira, ma un persiano non ha mai toccato Persepoli". 

Quindi, mettere dei pannelli a coprire i nudi segna per Sgarbi "un abisso culturale", "ridicolo" e tra l'altro inutile: "Rohani - assicura Sgarbi - non avrà certo pensato ad un tributo di rispetto, avrà pensato a lavori in corso, di ristrutturazione. Un assurdo logico. Rohani a Roma di certo non si stupisce che possano esserci statue di nudi". "Confondere Rohani, il presidente dell'Iran, di una grande civiltà islamizzata, con Bin Laden o al Al Baghdadi è frutto di ignoranza abissale": bisogna essere "ignoranti come delle capre". 

E - fa notare Sgarbi - di fronte a questi "abissi di ignoranza", "è stato abolito un importante istituto come l'Isiao, Istituto italiano per l'Africa e l'Oriente e invece dovremmo conoscere meglio quella civiltà, soprattutto in un momento come questo "

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgarbi: "Coprire le statue è un gesto da capre ignoranti"

Today è in caricamento