Martedì, 22 Giugno 2021
Sicurezza

Discoteche, stretta del governo: tutte le novità

Dopo i due giovani morti a Riccione e in Salento la decisione del Viminale: più controlli fuori e dentro i locali notturni. Alfano invia nota a prefetti e questori: "Un conto è il ballo, altra cosa lo sballo"

ROMA - Dopo i casi dei giovani morti dopo una notte in discoteca a Riccione e in Salento, arriva una nuova stretta del Viminale sui controlli nei locali notturni. Il ministero dell'Interno ha infatti fatto sapere in una nota che, su disposizione del ministro Angelino Alfano, è stata inviata a tutti i prefetti e questori una direttiva per rafforzare i servizi di prevenzione e controllo del territorio, anche a seguito di apposite riunioni di coordinamento e tavoli tecnici con le forze di polizia. 

LA NOTA - "Con la direttiva - ha commentato Alfano - ho predisposto l'adozione di misure preventive di vigilanza e sicurezza più opportune, soprattutto nelle ore serali e notturne, con particolare riguardo ai locali pubblici e di intrattenimento, nonché ai luoghi di ritrovo interessati da una numerosa affluenza di persone e di giovani". 

ALFANO - "In questo quadro riserveremo una particolare attenzione al rispetto degli orari di chiusura e della effettiva capienza dei locali, al fine di rendere più sicuri i luoghi di divertimento e di incontro, specialmente per i nostri giovani. Un conto è il ballo che diverte, altra cosa è lo sballo che uccide", ha concluso il titolare del Viminale. 

DAL SALENTO - Il giro di vite per i locali della movida salentina riguarderà soprattutto la verifica dell'orario di chiusura, attualmente previsto per le 4, nonché il rispetto per i limiti di capienza massima. "Punteremo da subito - ha spiegato il prefetto di Lecce, Claudio Palombo - a far rispettare gli orari di chiusura a tutti i locali da ballo perché una cosa è che la discoteca chiuda alle 4, un'altra che alle 6.30 stia ancora aperta". A fronte di una presenza stimata nei prossimi giorni in Salento di due milioni di persone, il dipartimento di polizia provvederà ad inviare ulteriori 140 uomini.

"RIAPRE" IL COCORICO' - Riaprirà invece stasera per un evento straordinario contro gli eccessi dello 'sballo' il Cocoricò, la discoteca di Riccione dove è morto il 16enne Lamberto Lucaccioni dopo aver assunto ecstasy, e poi chiusa per 4 mesi per ordine della Questura. L'evento, previsto per le 21, si intitola "La musica saranno le parole", fanno sapere gli organizzatori. Condotto da Principe Maurice, vedrà la partecipazione di Giorgia Benusiglio autrice del libro "Vuoi trasgredire non farti", Giampietro Ghidini della fondazione Ema Pesciolino Rosso e del deputato Paolo Francesco Sisto (Forza Italia), firmatario della proposta di legge volta a introdurre il Daspo per le discoteche.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche, stretta del governo: tutte le novità

Today è in caricamento