Sabato, 27 Febbraio 2021
Il peso delle parole / Trento

"Sudici sudisti": il post contro il governo di Andrea Merler imbarazza il centrodestra

L'ex candidato sindaco a Trento usa l'espressione contro le politiche di contenimento del contagio adottate dall'esecutivo. Poi corregge leggermente il tiro: "Non volevo offendere nessuno". Ma la polemica è servita e Fratelli d'Italia s'arrabbia

"Siamo cittadini e non sudditi di sudici sudisti". Il post è stato poi limato e modificato, ma lo sanno anche i sassi che sul web di tutto rimane traccia. L'ex candidato sindaco del centrodestra a Trento Andrea Merler usa l'espressione contro le politiche di contenimento del contagio adottate dal governo in un post sulla sua pagina pubblica di Facebook. Onda Civica chiede le dimissioni da vicepresidente del Consiglio comunale. Fratelli d'Italia, che l'aveva sostenuto al tempo delle comunali, prende le distanze. Merler costretto a una mezza marcia indietro: "Critico le politiche divisive", dice lui. 

Andrea Merler: "Siamo cittadini e non sudditi di sudici sudisti"

Via alle polemiche pochi minuti dopo la pubblicazione di un post su Facebook, immediatamente corretto. Merler attacca lo stop alla stagione invernale che mette in ginocchio l'economia intera dei territori montani in varie regioni. "Questo Governo sta diventando sempre più ingiusto, liberticida e reazionario", ha scritto Merler, che poi aggiunge: "Non volevo certo offendere nessuno, né essere scortese. Sudista è chi fa politiche divisive a livello nazionale, non pensando al nostro come un Paese unito, ma solo al sud". Una spiegazione che ovviamente non convince tutti, nemmeno nel suo partito.
 

merler-2

"Pochi sanno - sostiene Merler - quanta fatica questi territori abbiano fatto, per costruire una vita alpina. Quanta ruvidità, freddezza e povertà questi luoghi abbiano vissuto. Quanti investimenti - sempre onorati - siano stati fatti dalla gente di montagna, altro che reddito di garanzia..! Forse non si capisce che mancare una stagione non riguarda solamente piste da sci e aprés ski. Si tratta di boscaioli, che non sanno a chi vendere la legna, di contadini che hanno dimensionato masi, stalle e fattorie, per dare risposte efficienti, territoriali e di qualità agli ospiti. Di milioni di persone, che ruotano attorno alla cultura alpina, che non è solamente un’economia, ma una scelta di vita: giusta, rispettosa e irreversibile".

Ma Fratelli d'Italia si dissocia da quel "sudici sudisti", e il capogruppo Urbani che chiede di togliere il post su Facebook e di chiedere scusa "ai tanti sudisti" che a settembre hanno votato centrodestra in Trentino.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Sudici sudisti": il post contro il governo di Andrea Merler imbarazza il centrodestra

Today è in caricamento