rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

"Svuotacarceri", Lega rossa di rabbia: "E' una giustizia per Vip"

Subito dopo il voto al Senato che trasforma il decreto in legge, il Carroccio annuncia un pacchetto di proposte: "Gli immigrati scontino il carcere nel loro paese"

ROMA - Il decreto "svuotacarceri" è legge da pochi minuti, ma la Lega ha già pronti i cambiamenti. Dopo la protesta in Aula "a suon" di cartellini rossi e fischetti, Roberto maroni annuncia un pacchetto di proposte per "una giustizia giusta, non per i Vip ma per i cittadini". 

Nello specifico, tre saranno le proposte di paternità leghista e quattro i referendum Radicali a cui il popolo verde aderirà, tra cui anche quello sull'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, la cui discussione è stata ieri rinviata a settembre. 

"Basta inganni, basta illusioni: governo Letta a casa subito"

Le tre proposte, che saranno curate dalla segreteria della Lega e dal deputato Nicola Molteni, saranno presentate a settembre per "abolire l'obbligatorietà dell'azione penale, riportare le indagini preliminari agli organi di polizia e far scontare ai cittadini extracomunitari il carcere nel loro Paese" ha spiegato Maroni. Che ha poi annunciato che il Carroccio aderirà a tre referendum Radicali sul tema giustizia: quello per la separazione delle carriere dei magistrati, quello per il rientro dei magistrati fuori ruolo e quello per la responsabilità civile dei magistrati. 

"Il rientro dei fuori ruolo è necessario "perchè oggi c'è una giustizia negata anche sui tempi che richiede un rafforzamento degli organici. Un magistrato deve fare il magistrato e non, magari, il capo di gabinetto di un ministro", ha spiegato il segretario della Lega evidenziando, più, in generale, come "il rapporto tra politica e giustizia oggi sia particolarmente a rischio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Svuotacarceri", Lega rossa di rabbia: "E' una giustizia per Vip"

Today è in caricamento