rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
COSTI&CASTA

Costi della politica, le Regioni: "Ora si taglia"

La proposta dei governatori regionali: taglio di 300 consiglieri in tutta Italia (circa un terzo del totale), trasparenza e controlli sui costi di funzionamento delle istituzioni e sulle spese dei gruppi consiliari

Il "Laziogate" dovrebbe aver lasciato il segno. Le spese folli di Fiorito e la totale mancanza di trasparenza sui fondi gestiti dai gruppi consiliari regionali indignano e stimolano l'ennesima riflessione sui costi della politica e sullo sperpero dei soldi pubblici.

Ecco perché la Conferenza delle Regioni, nell'incontro di ieri tra i governatori e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Antonio Catricalà, ha approvato all'unanimità una proposta di tagli che ha trasmesso al governo affinché la trasformi in legge al più presto.

I TRE PUNTI DELLA PROPOSTA SUI TAGLI - Il punto fondamentale: "la riduzione del numero dei consiglieri regionali di un terzo, con la cancellazione di 300 posti di lavoro". Lo ha annunciato il governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, lasciando Palazzo Chigi al termine dell'incontro. Se le amministrazioni non applicheranno il provvedimento, ha spiegato Formigoni, "saranno previste sanzioni con un'apposita legge". Nella proposta di riduzione dei costi della politica a partire, appunto, dalle Regioni, vi sono anche la richiesta di maggiore trasparenza dei dati relativi ai costi delle istituzioni e dei gruppi consiliari e l'attivazione di procedure di controllo della Corte dei Conti sulle spese.

"Abbiamo illustrato al Presidente della Repubblica e proposto al governo di adottare un provvedimento urgente fatto in tempi molto rapidi per omogenizzare la riduzione dei costi in tutte le Regioni", ha aggiunto Formigoni. "Si tratta di un'iniziativa di autoriforma obbligatoria per tutti perché sono previste sanzioni per chi non la attuerà entro tempi congrui, ad esempio 60 giorni", ha concluso Formigoni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Costi della politica, le Regioni: "Ora si taglia"

Today è in caricamento