rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Politica

Migranti, Tajani: "Gli accordi servono a contrastare le mafie e i trafficanti di esseri umani"

"Non si può pensare di soccorrere migranti nelle acque territoriali libiche senza un protocollo" dice il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani. Le ong "danno un contributo importante, ma devono rispettare delle regole precise"

Nessun accordo stretto da Europa e Italia con i libici "è a danno degli immigrati, semmai gli accordi servono a contrastare le mafie e i trafficanti di esseri umani". Lo ha sottolineato il presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, intervistato dal Giornale Radio Rai.

"Non si può pensare di soccorrere migranti nelle acque territoriali libiche senza un protocollo", ha aggiunto Tajani. Che in merito alla proteste sul codice di condotta, ha ricordato che "a protestare sono esattamente le Ong che non hanno sottoscritto il protocollo, quelle che hanno firmato operano invece esattamente come prima. E del resto, avere a bordo rappresentanti delle forze dell`ordine serve solo ad essere più efficaci".

Sulla gestione dei migranti, le ong "danno un contributo importante, ma devono rispettare delle regole precise", ha sottolineato il presidente dell'Europarlamento, "In un momento di grande emergenza, con il terrorismo internazionale che cerca di infiltrare propri esponenti tra gli immigrati, il codice di condotta è fondamentale. E va rispettato".

Migranti, l'Europarlamento discute la riforma del trattato di Dublino

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, Tajani: "Gli accordi servono a contrastare le mafie e i trafficanti di esseri umani"

Today è in caricamento