Lunedì, 2 Agosto 2021
Politica Torino

Torino, si dimettono i revisori dei Conti del Comune: “Difficoltà di comunicazione”

I tre revisori dei Conti del Comune amministrato dalla sindaca Appendino hanno deciso di lasciare il posto dopo un braccio di ferro sui conti della città

I revisori dei conti durante una riunione in Comune

Colpo di scena al Comune di Torino. I revisori dei Conti della giunta Appendino hanno deciso di dimettersi, a causa degli attriti con i consiglieri del Movimento 5 stelle. I dissapori all'interno dell'amministrazione sono sorti mesi fa, a causa del debito Ream: i famosi cinque milioni di euro che la città dovrebbe, secondo il collegio, restituire alla società nell'ambito del progetto Westinghouse. Da non dimenticare sono le ripetute bocciature da parte dei revisori del bilancio di previsione 2017-2019 e del bilancio consolidato 2016. 

I revisori: “Difficoltà di comunicazione e ostacoli”

"Ci sono state difficoltà nella comunicazione e ostacoli nell'attività di raccordo - motivano così la decisione presa nella lettera di dimissioni -: l'assenza di collaborazione e le pressioni ricevute sono state fonte anche di disagi operativi e di incomprensioni" . Dal canto loro i consiglieri grillini, in seguito alle bocciature dei bilanci, avevano definito i revisori "poco credibili, non ci fidiamo più".

Appendino: “Prendiamo atto”

"Siamo sorpresi delle dichiarazioni dei revisori dei conti - ha ribattuto la sindaca Chiara Appendino appena appresa la notizia delle dimissioni del collegio presieduto da Herri Fenoglio -. La giunta e l'ente che rappresento hanno sempre offerto la massima collaborazione. Prendiamo atto delle dimissioni". 

La notizia su TorinoToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, si dimettono i revisori dei Conti del Comune: “Difficoltà di comunicazione”

Today è in caricamento