Venerdì, 7 Maggio 2021

Reato di tortura, ok dalla commissione Giustizia: lunedì la discussione in aula

Respinti tutti gli emendamenti, con il testo che rimane quindi invariato. Negativo il commento di Ilaria Cucchi: “Pessimo decreto, spero che la Camera rimedi alle mancanze più gravi”. 

Foto di repertorio

La commissione Giustizia di Montecitorio ha terminato terminato l'esame sul ddl tortura e ha votato il mandato al relatore Franco Vazio del Partito Democratico a riferire in aula lunedì 26 giugno per la discussione generale. Tutti hanno votato a favore. 

La proposta di legge che introduce nell’ordinamento italiano il delitto di tortura è alla quarta lettura: dopo l’approvazione del Senato in un testo unificato il 5 marzo 2014, il provvedimento è stato approvato dalla Camera con modifiche il 9 aprile 2015. Il Senato lo ha approvato con ulteriori modifiche il 17 maggio 2017.

La commissione Giustizia della Camera ha respinto tutti gli emendamenti dunque il testo che approda in aula è identico a quello trasmesso dal Senato e fortemente contestato da diverse associazioni tra cui Amnesty international e Antigone e da Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, morto nel 2009 mentre si trovava in arresto per detenzione di sostanze stupefacenti, oggi su Repubblica. “Il testo modificato approvato dal Senato è una informe creatura giuridica. Spetta alla Camera rimediare alle mancanze più gravi del pessimo testo varato dal Senato”, scrive Ilaria Cucchi.

Lunedì in aula si svolgerà la discussione generale ma l’esame del testo potrebbe slittare alla settimana successiva visto che la prossima l’assemblea sarà impegnata sul ddl concorrenza.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reato di tortura, ok dalla commissione Giustizia: lunedì la discussione in aula

Today è in caricamento