Mercoledì, 29 Settembre 2021
Politica

Sondaggi, la vera grana per il M5s non è il consenso ma l'identità

Solo il 5 per cento degli intervistati da EMG ritiene che il M5s sia la realtà politica che più ha mantenuto la propria identità in questi primi sei mesi di governo, contro il 41 per cento della Lega. Ma in termini di consenso il distacco dal Carroccio non è affatto ampio

I sondaggi dicono che il distacco tra Lega e Movimento 5 stelle potrebbe essere ben più ridotto di quanto ipotizzato fino a qualche settimana fa. "Solo" 4 punti percentuali, e considerando il margine di errore di ogni sondaggio, forse ancora meno. Il sondaggio EMG Acqua presentato oggi ad Agorà, condotto da Serena Bortone su Raitre, racconta che se si votasse oggi la Lega sarebbe il primo partito, seguito dal Movimento cinque stelle. Il 30,6 per cento degli intervistati ha infatti risposto che se si votasse oggi voterebbe per il partito guidato da Salvini (in calo dello 0,4 per cento rispetto alla settimana scorsa), il 26,6 per cento ha risposto che voterebbe per i Cinque stelle, percentuale in aumento dell'0,5 per cento rispetto alla rilevazione di una settimana fa. In totale le intenzioni di voto dei partiti di governo raggiungono il 57,2 per cento. 

1-72-51

Minime le variazioni degli altri partiti, invece. In risalita le opposizioni di centrodestra: Forza Italia 8,8 per cento (+0,5 per cento rispetto a una settimana fa), Fratelli d'Italia 4,4 per cento (+0,3 per cento), Noi con l'Italia 0,8 per cento. Il Pd raggiungerebbe il 18,5 per cento delle preferenze, percentuale in calo dello 0,6 per cento rispetto alla settimana scorsa. Stabili le opposizioni di centrosinistra: Più Europa - CD con Bonino 2,1 per cento (+0,1 per cento). Altri partiti fra cui Mdp, Si, Verdi raggiungono il 4,2 per cento (-0,2 per cento). Potere al popolo è al 1,8 per cento (-0,2 per cento).

2-9-13

Ultimi sondaggi politici oggi: è l'identità il problema M5s

"In questi primi mesi di governo, quale partito ha mantenuto maggiormente la propria identità?": la risposta a questa domanda del sondaggio fa tremare il M5s. Solo il 5 per cento degli intervistati ritiene che il M5s sia la realtà politica che più ha mantenuto la propria identità in questi primi sei mesi di governo (percentuale che sale solo a 15 tra gli elettori pentastellati), contro il 41 per cento della Lega. Un dato preoccupante, perché mostra una certa disillusione tra l'elettorato del Movimento.

DxGc2ELXgAAq-8Z-2

Per quel che riguarda invece i singoli protagonisti della politica, Matteo Salvini resta il leader che riscuote maggiore fiducia in Italia con una percentuale del 49 per cento degli intervistati, in calo di un punto rispetto alla rilevazione del 13 dicembre scorso. In seconda posizione il premier Conte con il 47 per cento in risalita di un punto rispetto al mese scorso. Segue Di Maio stabile al 43 per cento così come Giorgia Meloni stabile al 21 per cento e Zingaretti al 19 per cento. In risalita di un punto Maurizio Martina (16 per cento). In calo Berlusconi al 14 per cento.

5-4-2

Tav, il sondaggio: 65 per cento è favorevole

Sempre secondo il sondaggio EMG Acqua il 65 per cento degli italiani è a favore della Tav Torino-Lione. Questa percentuale sale al 73 per cento fra gli elettori della Lega mentre scende al 40 per cento fra quelli del Movimento 5 stelle. Nel Pd la percentuale dei favorevoli è all'88 per cento.

Sondaggi, Salvini più "affidabile" di Di Maio: per il M5s è un problema

4-2-19

Sondaggi, cosa succede nel Movimento 5 stelle (che si smarca dalla Lega)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondaggi, la vera grana per il M5s non è il consenso ma l'identità

Today è in caricamento