Martedì, 21 Settembre 2021
Politica Italia

Sondaggi, Lega mai così in alto: un italiano su tre vota per Salvini

Lega e Movimento 5 stelle (benché in calo) valgono oltre il 57% dei consensi, mentre Forza Italia e Partito Democratico non riescono ad invertire la tendenza. I nuovi dati pubblicati dal Parlamento Europeo

Gli ultimi sondaggi politici pubblicati dal Parlamento Europeo

L'attivismo di Matteo Salvini compatta gli italiani e uno su tre si dice propenso a votare Lega alle prossime elezioni europee: con il 33% come voto medio tra tutte le rilevazioni per il Carroccio è il più alto risultato mai raggiunto.

Ad oltre due mesi dalle elezioni europee il Parlamento europeo ha pubblicato una nuova serie di proiezioni sulla composizione della prossima assemblea sulla base dei dati di sondaggi nazionali, raccolti fino alla fine di febbraio 2019 (nello specifico per l'Italia si tengono in considerazione i dati fino al 25 febbraio, XLS). 

Rispetto alla ultima rilevazione di cui abbiamo dato conto si possono analizzare alcuni trend ormai consolidati. Il Partito popolare europeo (Ppe) e il Partito Socialista (S&D) perderanno la maggioranza che ha espresso l'ultima governance comunitaria. Tuttavia i cosiddetti partito euroscettici e populisti non avrebbero la possibilità di scalzare l'attuale sistema tenendo conto anche che grazie agli europarlamentari liberali dell'Alde gli europeisti hanno la possibilità di formare una solida maggioranza.

Elezioni europee 2019, la guida al voto

La novità sta tutta nella quarta rappresentanza a Bruxelles: si rafforza infatt l'Enf - l'Europa delle Nazioni e delle Libertà - il gruppo della Lega e del Rassemblement National di Marine Le Pen, che sale da 37 a 59 seggi, principalmente grazie all'atteso exploit della Lega, che passa da 6 a 28 seggi (l'Rn ne guadagna 4.

La delegazione del partito di Matteo Salvini sarà la seconda dell'Aula, dopo la Cdu/Csu tedesca di Angela Merkel. In predicato di essere cancellati dal nuovo Europarlamento sia i Conservatori e Riformisti (Ecr) che l'Efdd (di cui fanno parte i 5 stelle), tra le principali 'vittime' della Brexit, posto che i britannici escano davvero e non eleggano europarlamentari, cosa che non è ancora del tutto certa.

sondaggi elezioni parlamento europeo seconda proiezione-2
Nb:  i nuovi partiti e movimenti politici che non hanno ancora dichiarato ufficialmente le loro intenzioni sono classificati come "altri"

Andiamo con ordine e analizziamo tutti i dati che possono raccontare verso quale realtà i cittadini italiani ed europei stanno giocoforza correndo.

Sondaggi politici, gli ultimi dati

Tra la prima e la seconda proiezione (6 e 28 febbraio) il Ppe e i gruppi sovranisti di destra perdono terreno. S&D e Alde restano stabili, mentre i Verdi segnano un recupero. Occorre non farsi ingannare dal serbatoio di voti con "altri" dove ci sono 22 seggi attribuiti al partito di Macron, 7 a nazionalisti spagnoli di Vox, 5 ai Socialisti polacchi, e 6 ai Kukuiz polacchi potenzialmente alleati del M5s. 

come cambia il parlamento europeo-4

In questa scheda proviamo a comparare il Parlamento uscente con la proiezione dei nuovi eurodeputati, tra cui spiccano i 22 seggi attribuiti alla Lega.

come cambia il parlamento europeo-2

Per quanto riguarda l'Italia emerge chiaramente l'orientamento degli elettori che, secondo la media dei sondaggi realizzati da vari istituti demoscopici nelle ultime settimane "vedono" la Lega imporsi chiaramente come primo partito con il 33% dei consensi: un risultato che consentirebbe al partito di Matteo Salvini di occupare 28 seggi nel gruppo euroscettico Enf del nuovo europarlamento.

Secondo partito il Movimento 5 stelle che i sondaggi accreditano del 24%, capaci di far eleggere in Europa 21 portavoce pentastellati nel plotoncino del gruppo EFDD.

Sotto la soglia del 18% il Partito Democratico che vedrebbe ridursi ad appena 14 i rappresentati tra i banchi del partito socialista europeo.

Forza Italia sopra al 9% contribuirebbe con 8 eurodeputati alla coalizione del Partito Popolare, mentre Fratelli d'Italia riuscirebbe a restare appena al di sopra della soglia di sbarramento portato 4 eurodeputati in Ecr. 

Fuori dai giochi +Europa (3,5%), Potere al popolo e Mdp. 

sondaggi partiti italiani trend-2

Allargando lo spettro - vista la consultazione paneuropea - agli altri Paesi comunitari le nuove proiezioni premiano Macron, Merkel e verdi.

L'effetto gilet gialli sembra scemare settimana dopo settimana e ad avvantaggiarsene è il presidente francese Emmanuel Macron: il movimento del capo dell'Eliseo, En Marche, guadagnerebbe 4 deputati in più rispetto alle precedenti proiezioni. Meglio di lui nel resto d'Europa fa solo la Cdu-Csu di Angela Merkel, con 5 deputati in più.

Crescono i verdi

Si potrebbe dire che il rispolverato asse franco-tedesco sta portando bene ai due leader in termini di consenso. Fiaccando i diretti avversari interni: sia la destra tedesca dell'AfD che il Rassemblement national di Marine Le Pen, infatti, perdono due deputati a testa rispetto alle precedenti rilevazioni. Ma al di là delle questioni nazionali, il voto di maggio è prima tutto (e forse mai come questa volta) europeo. E in tale ottica, il fronte europeista continua a reggere anche grazie al duo Merkel-Macron. E ai verdi.

Già, perché se il Ppe è l'unico grande gruppo dato in flessione, seppur leggera, dall'altro i Greens sono la formazione Ue che più cresce nell'insieme, guadagnando 5 seggi. Stabili, sempre per restare in questo fronte, i socialisti (spinti dai buoni sondaggi dello spagnolo Psoe e dei socialdemocratici tedeschi) e l'Alde di Guy Verhofstadt.

Sovranisti stabili, Pd in leggere flessione

Andando, invece, nel campo dei cosiddetti sovranisti ed euroscettici, i conservatori dell'Ecr (di cui fa parte Fratelli d'Italia) paga il calo di consensi dei polacchi del Pis, ma incassa l'adesione dei francesi di Debout la France (finora in gruppo con i 5 stelle nell'Efdd) e degli olandesi di Forum for democracy. 

In casa Enf, continua a crescere la Lega di Matteo Salvini, che guadagna 1 seggio rispetto ai precedenti sondaggi. Mentre il gruppo Efdd, oltre all'annunciata dipartita degli ormai ex alleati francesi, sconta la leggera flessione del M5s (-1 seggio). Positiva, invece, la crescita dei nuovi alleati polacchi di Kukiz14.

Quale sarà la prossima maggioranza all'Europarlamento?

  • PPE-S&D-ALDE insieme hanno il 55,4% (con il 3,1% circa di Macron arrivano al 58,5%)
  • PPE-S&D-ALDE-Macron-Verdi insieme hanno il 65,5%

È invece molto difficile vedere un'alleanza tra PPE e sovranisti di destra perché una parte del PPE lascerebbe il gruppo.

Quanto valgono i sovranisti

Nel computo totale l'ondata "sovranista" non c'è: i gruppi "sovranisti" di destra (EFN-ECR-EFDD) più il gruppo anti-sistema di sinistra (GUE) arrivano al 27,1%. Ora sono al 27,3%.

Il 37% del populismo sovranista si concentra in Italia: i tre gruppi sovranisti EFN-ECR-EFDD dovrebbero avere 144 deputati: 53 sono di Lega, M5s e Fratelli d'Italia.

Altrove il sovranismo perde terreno con l'eccezione limitata di Vox in Spagna e AfD in Germania.

E gli alleati europei del Movimento 5 stelle 

Le proiezioni mostrano un problema per il Movimento 5 stelle che sta cercando di mettere in piedi un nuovo gruppo alternativo a EFDD. Per ora solo tre partiti ottengono seggi: M5s: 21 Zivi Zid croati: 2 Kukuiz'15 polacchi: 4

come cambia il parlamento europeo-3

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sondaggi, Lega mai così in alto: un italiano su tre vota per Salvini

Today è in caricamento