Martedì, 2 Marzo 2021
Italia

Cantone alla guida di un governo di Pd, LeU e 5 stelle: la (pazza) idea di Veltroni

"Un governo di qualità": la proposta dell'ex parlamentare Pd Walter Veltroni lanciata durante la registrazione della puntata del talk show di La7 'Otto e mezzo'. "I 5 stelle non sono fascisti, e il Pd non sia partito di Renzi". Poi rilancia il premier Gentiloni: "Risorsa"

Il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni (D) e Walter Veltroni durante l'appuntamento elettorale del PD all'interno del teatro Eliseo, Roma, 25 febbraio 2018.

"Ci troviamo di fronte a una legislatura che sta per finire prima di iniziare e la politica italiana sembra un po' l'asilo Mariuccia: dispetti, rancori e giochini". Lo ha detto l'ex parlamentare del Partito Democratico Walter Veltroni durante 'Otto e mezzo' su La7 dopo aver lanciato l'ultima proposta in vista delle nuove consultazioni che il Capo dello Stato condurrà lunedì: "Per la formazione di un governo ci vorrebbe un uomo come Raffaele Cantone e attorno a lui la costruzione di un governo di qualità con Pd, Leu, M5s"

"I 5 stelle non sono pentafascisti, una parte consistente del nostro elettorato ha votato per loro, non credo che siano diventati fascisti. È sbagliato stare sull'Aventino e contemporaneamente è sbagliato dare l'idea di correre disperatamente dietro agli altri. Il Pd anche con il 18 per cento ha il dovere di presidiare un campo che si chiama sinistra". 

Veltroni a Otto e Mezzo: "Pd non sia partito di Renzi"

"Non penso a un partito democratico senza Renzi" ma "oltre a Renzi c'è Enrico Letta e ci sono tante altre persone" aggiunge Veltroni.  "Io sfuggo al giochino di chi butti dalla torre in un partito. Non si butta nessuno dalla torre quando perdi la metà dei voti e metà Italia ci vorrà un senso d'allarme. È un momento di emergenza, non è il momento di escludere ma di includere. È bene che tutti i leader del Pd si mettano assieme a un tavolo". Matteo Renzi "dovrebbe stare dentro al Pd con le sue idee e la sua forza perchè un partito non è Bianca neve e i sette nani, in un partito più leadership ci sono e meglio e'". 

"Se Renzi oggi prendesse una posizione di rottura si prenderebbe una forte responsabilità in un momento drammatico per il Paese".

Veltroni introduce nel dialogo anche l'argomento Gentiloni: "Una risorsa"

Nel frattempo il presidente del consiglio Paolo Gentiloni che domenica sarà ospite di Fabio Fazio a "Che Tempo che fa" commenta lapidario sulle proposte che vogliono un'Italia sempre più lontana dagli alleati europei: "L'Italia deve fare l'Italia, trovando sempre una combinazione tra i nostri interessi nazionali e le nostre alleanze internazionali. Non possiamo permetterci ne' un Paese che ritenga esaurita la propria politica estera allineandosi alle politiche dell'alleanza atlantica o dell'Unione europea ne' di uscire da questi binari".

"L'Italia non è un paese neutrale che può permettersi di essere fuori o contro l'Europa e deve fare la sua politica dentro quel quadro di alleanze. È pericoloso dimenticarsi la nostra scelta di campo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantone alla guida di un governo di Pd, LeU e 5 stelle: la (pazza) idea di Veltroni

Today è in caricamento