Venerdì, 16 Aprile 2021

La profezia di Walter Veltroni: "Manovra sarà dolorosa, il Paese va male"

Movimento 5 stelle e Lega al lavoro per evitare una manovra correttiva. Palazzo Chigi studia come evitare la procedura di infrazione. Ma secondo Veltroni la manovra di fine anno sarà in ogni caso una mazzata per gli italiani

"Non ci sarà nessuna manovra correttiva e nessun aumento di tasse". Lo ha affermato il vicepremier, Matteo Salvini, al termine del vertice a palazzo Chigi con il premier Giuseppe Conte e Luigi Di Maio. Lega e Movimento 5 stelle sono concordi su questo specifico punto, ma Di Maio in questa partita ribadisce che "Priorità è abbassare le tasse": non si spende in prima persona sul no alla manovra correttiva.

La strada che porta alla manovra di fine anno è irta di ostacoli. "Sarà necessario un incontro con i tecnici del Mef e il ministro Tria per mettere a punto una strategia da adottare nell'interlocuzione con l'Europa, volta ad evitare una procedura di infrazione per il nostro Paese, e per impostare una manovra economica condivisa" dicono da Palazzo Chigi.

Veltroni: "Sarà una manovra dolorosa"

E la manovra sarà una mazzata secondo Walter Veltroni, ospite di Lilli Gruber a 'Otto e mezzo' su La7. "La manovra finanziaria sarà molto dolorosa perché il Paese va male, come dicono tutti gli indicatori. Mi chiedo se possa farla un governo nello stato comatoso nel quale si trova, e se Salvini non vorrà tesaurizzare il risultato elettorale. Ma Salvini farà cadere la responsabilità sui 5 Stelle, ponendo tali paletti che o i 5 Stelle li accetteranno, suicidandosi politicamente, o faranno cadere il governo".

"Ammiro la pazienza di Conte, cerca di tenere buoni i due leader come Alberto Sordi: 'Bona Cina, bono Giappone' (ne 'Il Moralista' del 1959, ndr)" ha aggiunto Walter Veltroni. "Quella del governo è un'alleanza di governo tra opposti e come tale non è destinata ad andare avanti nel tempo. Io immaginavo che dopo ballottaggi sarebbe ricominciato il 'ballo' tra i due leader di maggioranza, ma il grado di tensione tra le due forze non ha paragoni nella storia italiana. Tanto che ci si chiede come facciano a convivere", ha aggiunto l'ex leader del Pd.

Braccio di ferro tra Italia e Bruxelles: il governo è pronto a "giocarsi il jolly"

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La profezia di Walter Veltroni: "Manovra sarà dolorosa, il Paese va male"

Today è in caricamento