Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Vincenzo Amendola, chi è il ministro agli Affari europei del governo M5s-Pd

Esperienza lunga e consolidata sui dossier di politica estera per  Vincenzo 'Enzo' Amendola: già sottosegretario agli Esteri con i governi Renzi e Gentiloni, è sposato con la giornalista di origini marocchine Karima Moual dal 2013

Componente della segreteria del Pd, dove è responsabile Esteri, Vincenzo 'Enzo' Amendola entra nel governo Conte bis come ministro per gli Affari Europei.

Nato a Napoli il 22 dicembre del 1973, Vincenzo Amendola proviene dalla Sinistra giovanile dove, nel 1998, ha ricoperto l'incarico di responsabile Esteri. Con i Ds è stato componente della segreteria nazionale e poi segretario regionale del Pd in Campania, ruolo che ha ricoperto fino al 2014. Nel Pd è entrato in segreteria nazioanale nel 2009, come coordinatore dei segretari regionali, con Guglielmo Epifani segretario. Amendola è rimasto in segreteria anche con Matteo Renzi, sempre responsabile Esteri, nell'ultima segreteria guidata dall'ex premier.

Dal 2013 è sposato con la giornalista di origini marocchine Karima Moual. Amendola è stato eletto deputato con il Pd nella scorsa legislatura, nella quale ha anche ricoperto l'incarico di sottosegretario agli Esteri con i governi Renzi e Gentiloni. 

Membro della delegazione parlamentare dell'assemblea Osce, ad Amendola sono state affidate missioni assai delicate. E' stato il primo membro del governo ad andare in Egitto un anno e mezzo dopo la morte di Giulio Regeni a seguito del ritorno dell'ambasciatore italiano al Cairo. 

Nelle mani di Amendola la responsabilità di dimostrare a partner europei che l'Italia non intenda abdicare alla sua centralità come membro fondatore della Ue.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vincenzo Amendola, chi è il ministro agli Affari europei del governo M5s-Pd

Today è in caricamento