Martedì, 21 Settembre 2021
Politica

I 5 stelle vogliono cancellare anche il vitalizio che gli eurodeputati non hanno

Fuorviante parlare di "abolizione dei vitalizi agli eurodeputati" anche a Strasburgo. Dopo le delibere di Camera e Senato che cancellano l'assegno mensile agli ex deputati e senatori i 5 stelle avevano infatti avanzato una identica proposta a Bruxelles, sbagliando

Il modo in cui è stata presentata oggi la lettera della delegazione del M5S a tutti gli eurodeputati in cui si chiede di cambiare il trattamento pensionistico privilegiato degli eletti a Strasburgo, è "fuorviante". Lo spiegano fonti del Parlamento europeo.

Il Movimento 5 stelle parla infatti di una iniziativa che mira ad abolire i vitalizi anche a Bruxelles come è stato fatto al Parlamento italiano, ma in realtà gli eurodeputati non hanno affatto un vitalizio.

Che cosa è il vitalizio

Per capirlo tocca fare un passo indietro ovvero capire che il vitalizio è un assegno mensile percepito dal momento in cui si conclude il mandato di parlamentare, a qualunque età. Gli eurodeputati hanno, invece, una pensione percepita a partire dal compimento dei 63 anni.

pensioni eurodeputati-2

Secondo quanto riportato nel bilancio del Parlamento Europeo la liquidazione delle pensione di anzianità degli ex eurodeputati costerà alla collettività paneuropea quasi 11 milioni e mezzo di euro nel 2019, in diminuzione rispetto agli 11.540.000 euro versati nell'anno corrente. 

Vitalizi, la "euro-proposta" del Movimento 5 stelle

A parte il titolo fuorviante, nella sostanza è invece corretto il modo in cui viene descritto nel comunicato il meccanismo pensionistico applicato a chi è stato eletto al Parlamento europeo.

Gli eurodeputati maturano infatti una pensione di anzianità che viene loro corrisposta al compimento dei 63 anni di età ed è pari al 3,5% della retribuzione per ciascun anno completo di esercizio di mandato. In sostanza con 5 anni di mandato si matura una pensione pari a 1.484,70 euro al mese. Con due legislature l'assegno raddoppia.

La proposta del Movimento 5 stelle punta a cambiare l'articolo 14 dello Statuto dei deputati del Parlamento europeo che disciplina il trattamento pensionistico degli eletti.

Il Movimento 5 stelle inoltre, come avvenuto prima la Camera dei Deputati e poi al Senato della Repubblica Italiana chiede il ricalcolo dei trattamenti previdenziali che vengono erogati agli ex europarlamentari.

Vitalizi, gli ex parlamentari ora chiedono i danni 

Il Movimento 5 stelle inoltre annota un certo ostruzionismo da parte sia del Presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani che non avrebbe risposto ad una proposta di risoluzione già bocciata anche dalla Commissione Giuridica del Parlamento Europeo.

"Abbiamo presentato un nuovo emendamento al mandato per il trilogo del bilancio 2018 e purtroppo la maggioranza ha ancora una volta detto no - spiegano i 5 stelle - non ci arrendiamo. Così come è cambiata l`Italia, cambierà anche l`Europa"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 5 stelle vogliono cancellare anche il vitalizio che gli eurodeputati non hanno

Today è in caricamento