rotate-mobile
Venerdì, 31 Maggio 2024
Politica Italia

M5s, 19 deputati sospesi per due settimane dopo proteste contro i vitalizi

Repressione del dissenso in Parlamento: l'ufficio di presidenza della Camera ha sospeso in totale 42 deputati del Movimento 5 stelle. I giorni di sospensione saranno scaglionati per evitare una assenza 'di massa' in Aula

Sono 15 i giorni di sospensione per 19 deputati del Movimento 5 Stelle, 'rei' di aver cercato di fare irruzione mentre era in corso l'ufficio di presidenza della Camera. E' quanto ha stabilito lo stesso organismo di Montecitorio, riunitosi oggi per stabilire le sanzioni a carico dei deputati pentastellati che la scorsa settimana, dopo che era stata bocciata la loro proposta sulle pensioni dei parlamentari in ufficio di presidenza, avevano protestato in Aula - interrompendo il question time - e alla ripresa della riunione dell'ufficio di presidenza, tentando di entrare.

“Un fatto senza precedenti e di assoluta gravità, costituendo un serio attentato al libero dispiegarsi del confronto e del funzionamento delle istituzioni reso ancor più grave dalle modalità aggressive". Queste le motivazioni della presidenza che in totale ha interdetto dall'aula 42 deputati del Movimento 5 stelle.

I fatti ritenuti più gravi, e quindi sanzionati con il massimo di giorni di sospensione, pari a 15, sono stati ritenuti quelli avvenuti dopo l'interruzione dei lavori dell'Aula, quando 36 deputati pentastellati si sono raccolti nei corridoi davanti alla biblioteca della presidente, dove si stava svolgendo l'Ufficio di presidenza, e hanno tentato di fare irruzione.

Sono poi 10 i giorni di sospensione per i 5 Stelle che hanno protestato in Aula ma restando nei loro banchi; 12 i giorni di sospensione per chi ha protestato sotto i banchi della presidenza; 5 i giorni di sospensione per chi ha protestato davanti alla porta dell'ufficio di presidenza. 

Riccardo Fraccaro, al termine della riunione, ha riferito che i giorni di sospensione saranno scaglionati per evitare una assenza 'di massa' in Aula in tre 'blocchi' da 14 deputati ciascuno: il primo scaglione scontera' la sospensione a partire da giovedi' 6 aprile; il secondo a partire dal 17 maggio e il terzo a partire dal 22 giugno, e comunque non riguarderanno i giorni in cui sarà votato il biotestamento, così come chiesto dal Movimento 5 stelle.

LE SANZIONI

I deputati Sorial, Vacca e L'Abbate hanno ricevuto una doppia sanzione, per un totale massimo di giorni di sospensione di 27 giorni.

Sanzionati con 15 giorni di sospensione per aver tentato di fare irruzione in Ufficio di presidenza anche Alessandro Di Battista e Danilo Toninelli e altri 17 deputati.

Sono 17 invece i deputati pentastellati che dovranno scontare 5 giorni di sospensione per essersi radunati nel corridoio antistante l'Ufficio di presidenza.

Sono 4 i deputati sanzionati con 12 giorni di sospensione per aver protestato in Aula sotto i banchi della presidenza.

Sono 29 i deputati M5S sospesi per 10 giorni per aver protestato in Aula, ma rimanendo nei loro banchi, esponendo cartelli durante lo svolgimento dei lavori e interrompendo il question time.

Protesta dei 5 Stelle in piazza Montecitorio contro la decisione dell'Ufficio di presidenza della Camera di sospendere 42 deputati pentastellati.

Gli esponenti M5S sono usciti dal Palazzo e si sono messi in fila, davanti a telecamere e fotografi, mostrando cartelli - ognuno di loro ne teneva uno - con il volto dei deputati degli altri partiti che fanno parte dell'ufficio di presidenza e che sono "responsabili" di aver bocciato la proposta 5 Stelle di estendere la legge Fornero anche ai parlamentari. Su ogni manifesto c'è in bella vista la faccia del deputato, il suo nome, il partito di riferimento e sotto lo slogan #sifreganolapensione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5s, 19 deputati sospesi per due settimane dopo proteste contro i vitalizi

Today è in caricamento