rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cambio storico

Voto ai 18enni per il Senato, Mattarella firma: è legge

La sottoscrizione del Presidente della Repubblica arriva quando è scaduto il termine di tre mesi per la richiesta di referendum confermativo

Da ora in poi, gli italiani che avranno compiuto i 18 anni, potranno votare non solo i componenti della Camera dei Deputati, ma anche quelli del Senato della Repubblica. La novità è ora legge (costituzionale) ed è stata firmata dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Un cambio epocale che porterà ad aumentare i votanti di circa quattro milioni di cittadini, che prima avrebbero dovuto attendere di aver compiuto il 25° anno di età per eleggere anche gli onorevoli di Palazzo Madama.

La sottoscrizione di Mattarella arriva adesso perché è scaduto il termine di tre mesi per la richiesta di referendum confermativo, che è previsto in occasione delle leggi Costituzionali.  Il testo era stato approvato in via definitiva in data 8 luglio 2021, quando era arrivato il via libera definitivo al Ddl, alla quarta lettura conforme con la Camera (178 sì, 15 no e 30 astenuti). Non essendo stata raggiunta la maggioranza dei due terzi dei componenti, era stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 13 luglio 2021 per consentire l’eventuale richiesta di referendum costituzionale, da parte di un quinto dei membri di ciascuna Camera o cinquecentomila elettori o cinque Consigli regionali. Siccome il referendum non è stato richiesto, allora la legge, viene direttamene promulgata dal Presidente della Repubblica. Caso diverso sarebbe stato se le Camere, in seconda battuta, avessero votato con una maggioranza dei due terzi. In quel caso si sarebbe passati direttamente alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

Cosa succede adesso? Il principale cambiamento riguarderà l'età per votare in Senato: si andrà alle urne a 18 anni e non più a 25 come prevede l’articolo 58 della Costituzione. Con l'approvazione di questa norma verrà abbassata l'età dell’elettorato attivo per i senatori, che di conseguenza aumenteranno di circa 4 milioni. In questo modo verrà parificata anche l'età minima per votare alle elezioni politiche, che sarà così di 18 anni sia per il Senato che per la Camera dei deputati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voto ai 18enni per il Senato, Mattarella firma: è legge

Today è in caricamento